ECCO IL PROGETTO CHE RIVOLUZIONA LA TIBURTINA

TIBURTINATredici torri di altezza variabile, che non supereranno comunque i 90 metri, e “stecche” più basse e lunghe, ricoperte di cristallo, un po’ come la vicina sede della Bnl. Un nuovo quartiere direzionale lineare, con al centro il nuovo quartier generale di Fs, schiacciato tra il fascio dei binari e un grande parco, con un asse pedonale tra le due file di modernissimi edifici. Ed infine la nuova stazione dei pullman regionali e internazionali. Sono queste le principali caratteristiche del progetto del nuovo centro direzionale nell’area est della stazione Tiburtina,almeno a leggere la proposta avanzata nelle ultime ore al Comune di Roma da Fs, sulla base delle elaborazioni dello studio di architettura Abdr. Uno studio riservatissimo, che rappresenta la prima proposta di variante urbanistica dell’area e che l’agenzia stampa Dire ha avuto modo di leggere in anteprima assoluta. Continue reading

SUONAVA SPESSO AL COTTON CLUB IL PIANISTA MORTO D’INFARTO

adriano-ursoSuonava spesso al Cotton Club di via Bellinzona: si chiamava Adriano Urso, uno dei pianisti jazz più apprezzati della scena romana, conosciuto anche a livello nazionale. Il musicista è morto qualche giorno fa, il 10 gennaio, colpito da un infarto mentre stava spingendo la sua auto andata in panne mentre lavorava. A cotton clubcausa dell’annullamento di tutti gli eventi live musicali a causa del Covid, da qualche tempo si era dovuto reinventare come fattorino che portava cibo a domicilio. Una storia terribile, figlia dei tempi che stiamo vivendo da un anno.

SEMAFORO CORONAVIRUS: ROMA VERSO IL COLORE ARANCIONE

ARANCIONE ZONA ROMARoma e il Lazio stanno per diventare zona arancione, il che significa regole ancora più stringenti di quelle al momento adottate. Da quando l’Italia in tre colori per indicare livello di rischio e regole anti contagio da Coronavirus da rispettare, il Lazio ha resistito. Venerdì, domani, il Ministero della Salute stilerà i nuovi provvedimenti ed il Lazio rischia davvero la zona arancione. Il piccolo baluardo, il puntino giallo circondato dalle vicine Toscana, Campania, Umbria e Abbruzzo cambierà presto colore. Con il prossimo Dpcm però per la prima volta – escludendo il periodo di restrizioni straordinarie di Natale e Capodanno – anche il Lazio potrebbe cambiare colore ed entrare nella fascia arancione. Continue reading

MORTO IL SENZATETTO DELLA TORRETTA DEL VERANO

cimitero_del_verano_d0Si è spento dopo nove giorni di agonia Marian Barzyczak, un 61enne polacco che da tempo viveva a ridosso di una torretta in disuso in piazzale del Verano, insieme alla moglie. Era una delle migliaia di anime senza casa e orfane di un sistema integrato di accoglienza, in piena emergenza Covid. Con le temperature in picchiata e gli alberghi vuoti, Marian era stato costretto ad accendere un fuoco per scaldarsi. Qualcosa il 3 gennaio è andato storto. Alle 19.30 le fiamme si sono allungate nel  rifugio e lo hanno ustionato. La moglie ha provato subito a soccorrerlo, poi sono intervenuti anche alcuni dipendenti Atac, così la ricostruzione della comunità di Sant’Egidio che lo conosceva da tempo. Marian è stato ricoverato al centro ustioni del Sant’Eugenio, non ce l’ha fatta. E’ scomparso martedi, nonostante gli sforzi e le cure dei medici.  E’ il terzo senza dimora ucciso dal freddo dall’inizio dell’anno. Fonte: la Repubblica

DOVE PORTARE SACCHI A PELO PER I SENZA TETTO? A VIA NOMENTANA

sant'agnese“Scaldiamo l’emergenza freddo“. È questo il nome dell’iniziativa della Comunità di Sant’Egidio per aiutare il clochard del nostro quartiere. Oggi e domani, dalle 17:30 alle 19, è possibile donare sacchi a pelo – nuovi o sanificati – nella parrocchia di Sant’Agnese su via Nomentana 349. Per informazioni è a disposizione il numero di telefono 064292929.

VIA SIRACUSA, UN ALBERELLO DA SALVARE

ALBERO

 

 

 

Segnala su Facebook Federica: “Chiunque abbia un giardino in cui piantarlo può recuperare questo bell’alberello! Ha le radici e sembra stare bene, come spero non stia chi butta un albero così. Si trova in via Siracusa vicino all’ingresso di Villa Torlonia.”

PIAZZA FIUME: LA RINASCENTE E QUEL CAPOLAVORO ARCHITETTONICO

Chi va alla Rinascente di piazza Fiume, più facilmente prende l’ascensore o usa la scala mobile. Ma il palazzo custodisce un piccolo capolavoro architettonico – le scale interne – che è stato immortalato negli anni Sessanta da un artista della fotografia in bianco e nero: Oscar Savio, figura fondamentale della fotografia d’autore del Novecento, apprezzato in particolare da molti illustri architetti, che amavano far ritrarre le loro opere dal fotografo padovano. La sua capacità di trasformare composizioni semplici e ordinate in immagini d’autore ne ha fatto uno dei più amati fotografi italiani di architettura, portandolo a collaborare con maestri come Portoghesi, Moretti, Del Bufalo, Luccichenti, Monaco, Lapadula. Foto in bianco e nero di architetture realizzate tra gli anni Cinquanta e Sessanta, esprimono la ricerca della luce naturale, delle inquadrature non convenzionali e degli angoli esagerati, la scelta di collocare le opere in una prospettiva più ampia, decontestualizzando particolari ed esaltando gli spazi. Come nelle famose foto realizzate all’Eur. E come quella, appunto, della Rinascente.

ACCESSIBILE E IN SICUREZZA IL PARCO DI VILLA MASSIMO

via di villa massimo 6via di villa massimo 5via di villa massimo 4via di villa massimo 3via di villa massimo 2villa massimoScrive Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio: “Villa Massimo è riaperta. Questa mattina (ieri, ndr) con un intervento congiunto tra Centro emergenza verde del Dipartimento tutela ambiente e gli uffici tecnici del Municipio 2 siamo riusciti a rendere accessibile e in sicurezza l’ingresso della villa su via Ravenna. Per quanto riguarda la riparazione del cardine del cancello su via di Villa Massimo la riparazione verrà effettuata nei prossimi giorni.”

RUBA DALLA CASSA, CONDANNATO CAPUFFICIO DELL’UMBERTO I

policlinicoDalle casse del centro di senologia del policlinico Umberto I ha sottratto 15.425 euro, pari al valore dei ticket pagati in contanti dai pazienti per accedere ai servizi sanitari dell’ospedale. Furti da un centinaio di euro al giorno durati cinque mesi, per i quali ora l’(ex) responsabile della cassa Walter Bianchini, 53 anni, è stato condannato a un anno e dieci mesi di carcere con l’accusa di peculato. I fatti risalgono alla prima metà del 2016 e appena gli ammanchi sono emersi Bianchini è stato allontanato per essere ricollocato tra gli impiegati amministrativi del servizio ambulanze. L’imputato ha restituito parte della somma, mentre il Policlinico si è costituito parte civile con l’avvocato Carlo Bonzano.   Continue reading

L’AUSER DI VIA NIZZA LANCIA LA CAMPAGNA TESSERAMENTO 2021

L’Auser (associazione Autogestione servizi) di via Nizza lancia la campagna tesseramento per il 2021. È un’associazione di volontariato e di promozione sociale, impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società. La auserproposta associativa  è rivolta in maniera prioritaria agli anziani, ma è aperta alle relazioni di dialogo tra generazioni, nazionalità, culture diverse. Un’associazione per la quale la persona è  protagonista e risorsa per sé e per gli altri  in tutte le età.

VIA SIACCI: CORSO INTERMEDIO DI FOTOGRAFIA DIGITALE

CORSO INTERMEDIO FOTOGRAFIA DIGITALELo studio di Gilberto Maltinti di via Siacci fa sapere che verrà organizzato un corso intermedio di fotografia digitale: “Vuoi migliorare le tue inquadrature e perfezionare le tecniche della fotografia? Apprenderai e metterai in pratica le tecniche, gli stili e le giuste inquadrature per fotografare in modo efficace, costruttivo e creativo. Da venerdì 22 gennaio.” info e iscrizioni

COMPLETATA LA PISTA CICLABILE DA VILLA ADA A VILLA BORGHESE

Ciclabile Ville Storiche 2-2Da Villa Ada a Villa Borghese in bicicletta in totale sicurezza. È stata completamente rimessa a nuovo la pista ciclabile che dal Salario, attraversando i Parioli arriva al cuore di Roma: la cosiddetta “dorsale delle ville storiche”. Nuovo asfalto e nuova segnaletica ciclopedonale: il percorso è tornato rosso vivo. Prima l’intervento sul tratto di viale Gioacchino Rossini con l’eliminazione di dossi e avvallamenti che ne avevano determinato la parziale chiusura. È li che nell’ottobre scorso si era verificata la rovinosa caduta di un ciclista, sbalzato dalla sua bicicletta a causa delle radici che avevano spaccato il manto stradale: per il malcapitato frattura del setto nasale, frattura di una costola, un brutto ematoma al polpaccio ed escoriazioni varie soprattutto a mani e ginocchia. Dopo due mesi l’avvio della manutenzione tanto agognata. I lavori erano proseguiti poi su via Panama, nel cuore dei Parioli. Anche qui nuovo manto stradale e segnaletica tirata a lucido. Fonte: Romatoday

CORSO D’ITALIA NEL 1920

Un irriconoscibile corso d’Italia nel 1920. Sulla sinistra le Mura Aureliane all’incrocio con via Abruzzi; sulla destra il palazzo dell’Api, Anonima petroli italiana. Per i sottopassi bisognerà aspettare ancora quarant’anni. Per il traffico, anche meno. (foto: www.romasparita.eu)

VILLA PAGANINI: QUASI CONCLUSI I LAVORI ALLA SCUOLA MONTESSORI

LA SCUOLA MONTESSORISono ripartiti i lavori alla scuola Montessori di Villa Paganini, dopo un periodo di pausa dovuto all’emergenza Covid. A farlo sapere, tramite, Facebook, è la consigliera del II Municipio Paola Rossi. Durante il periodo natalizio è iniziata la fase due degli interventi, che ha visto il recupero delle finestre attraverso un nuovo trattamento, la sostituzione di vetri e cassonetti per aumentare l’efficienza energetica, oltre alla sostituzione delle lampade obsolete con i led. Infine sono state pitturate le aule. Entro metà gennaio saranno poi sostituiti degli avvolgibili e alcune porte. Successivamente tutti i locali saranno sanificati.

ZINGARETTI: “IL 18 GENNAIO AL VIA LE SUPERIORI, MA PRIMA I TAMPONI”

zingaretti a via tagliamento“Non c’è il tema di chi non vuole andare a scuola e di chi vuole andare, c’è il Covid. Far andare furi controllo il contagio rischia di farci tornare a una situazione di chiusura totale che dobbiamo evitare. Lunedì nel Lazio riapriremo la scuola ma sapendo che un margine di rischio ci sarà”. Lo ha detto Nicola Zingaretti a SkyTg24. “Stiamo spingendo per una campagna di tamponi prima della riapertura. Si dovrà andare a scuola con una certa frequenza di tamponi”, ha detto il presidente della Regione. “A gennaio 2021, purtroppo, la curva dei contagi è altissima. Non c’è il tema di chi vuole andare a scuola e chi no. Ma c’è il Covid che rischia di far tornare una situazione di chiusure totali che dovremmo evitare”, dice Zingaretti ritornando sulle polemiche dei giorni scorsi. Per il presidente della Regione questo è un tema che “non va affrontato con la demagogia di chi dice ‘è tutto semplice'”.

RIFIUTI URBANI, LE NUOVE REGOLE

RIFIUTIPer conferire indifferenziata, plastica e metalli saranno obbligatori i sacchetti trasparenti. Aumentano le multe per chi getta a terra mozziconi di sigaretta e, in tempi di Covid, anche guanti e mascherine. E poi ancora sanzioni per chi danneggia i cassonetti, per chi li sposta o blocca il conferimento posteggiando in doppia fila, e una maggiore regolamentazione degli accessi ai Centri di raccolta degli ingombranti. Sono alcuni dei punti principali contenuti nel nuovo Regolamento  dei rifiuti urbani, votato in giunta a fine 2020 e passato oggi dal parere favorevole della commissione capitolina Ambiente.