CORONAVIRUS, SUPERMERCATI CHIUSI DI DOMENICA

DOC VIA TEVEREOltre agli orari ridotti dall’ordinanza della Regione Lazio per contenere i contagi da Coronavirus, tante le catene della grande distribuzione che hanno deciso di chiudere i supermercati la domenica. Dunque dal lunedì al sabato orario garantito 8:30-19, la domenica porte serrate. Niente spesa nemmeno fino alle 15. Ad aprire la strada ai supermercati chiusi la domenica la Coop, seguita da Conad e il gruppo Gabrielli, ossia le insegne Oasi e Tigre.

E STANOTTE TORNA L’ORA LEGALE

ORA LEGALEStanotte le lancette dell’orologio andranno spostate in avanti, dalle 2 alle 3: dormiremo, dunque, un’ora in meno, ma avranno inizio le giornate più lunghe. Lo scorso anno si era parlato dei abolire il cambio tra ora solare e ora legale, ma l’Italia ha rifiutato, inviando a Bruxelles una richiesta formale per mantenere intatta la situazione attuale, senza variazioni. Il governo Conte bis non ha presentato modifiche al documento. Questo vuol dire che tutto rimarrà inalterato, almeno fino ad un contrordine. L’Ue ha abolito l’obbligo di spostare le lancette a partire dal 2021, con i Paesi che potranno scegliere in autonomia il proprio fuso orario.

SONDAGGIO SUI SERVIZI PUBBLICI DURANTE L’EMERGENZA

Screenshot_2019-07-01 Roma Capitale Sito Istituzionale Informazione di servizioL’Agenzia per il Controllo e la Qualità dei Servizi Pubblici Locali di Roma Capitale propone un questionario di indagine on line sui servizi pubblici locali nel contesto dell’emergenza Covid-19 e delle sue evoluzioni: pulizia strade e raccolta rifiuti, trasporto pubblico, servizi culturali e la comunicazione istituzionale di Roma Capitale ai cittadini. Chiediamo agli utenti di rispondere a undici domande sul livello di soddisfazione nei confronti dei servizi offerti in queste settimane, il gradimento e la percezione. Il sondaggio è anonimo e i risultati saranno trattati sottoforma di statistiche aggregate, elaborati graficamente e sintetizzati in un report. Grazie per la partecipazione. https://monitoraggi.agenzia.roma.it/emergenza_covid_19

MUNICIPIO: ALCUNE CONSIDERAZIONI DELL’ASSESSORE ALL’AMBIENTE

puliziaScrive Rino Fabiano, assessore Ambiente, Verde e Sport del Municipio: “Sono passate ormai quasi cinque settimane dalla dichiarazione di emergenza nazionale.Più di un mese che la città è chiusa in una morsa di rigore e consapevolezza ed inoltre dalla grande responsabilità che ognuno di noi ha ,per far sì che il Covid19 venga sconfitto. Lo sforzo di ognuno e di ognuna a riprogrammare la propria vita è straordinario. Le immagini di solidarietà e comunanza, che ogni giorno affiorano dalle mille storie umane che si raccontano, fanno onore a Roma e alla sua eterna voglia di vivere. Dal mio punto di vista di assessore all’ Ambiente del Municipo mi preme fare alcune considerazioni. La prima riguarda il fatto che il Municipio, nella sua totalità, salvo casi sporadici, risulta essere pulito sia per quanto riguarda i cassonetti sia per quanto riguarda sanificazionele strade. Un dato questo che ci deve far riflettere sul fatto che il servizio erogato per i soli residenti funziona e , se accompagnato dal rispetto dei passaggi di Ama, risulta essere anche adeguato. La seconda considerazione dice che il nostro è, di fatto, un Municipio attraversato da flussi importanti, che ne determinano la ricchezza ma anche la grande difficoltà nella gestione dei rifiuti. Le due stazioni più importanti d’Italia ( Termini e Tiburtina ), quattro sedi universitarie della Sapienza, 4 della Luiss, il Policlinico Umberto I, le caserme, i ministeri , le scuole superiori, le poste centrali, gli alberghi, gli uffici, le banche, gli impianti sportivi, i circoli sportivi, il più alto numero di locali di ristorazione e Intrattenimento diurno e notturno a Roma, il piu alto numero di occupazioni di suolo pubblico ( cifra da condividere con il Municipio 1), 8 ville storiche e 6 di pregio, 3 milioni e mezzo di mq di verde orizzontale e 30mila alberi… Questo è il nostro Municipio… Alla luce di queste considerazioni ecco spiegati i motivi per cui nel quotidiano il nostro territorio non può risultare essere pulito adeguatamente. Con spirito costruttivo, da questa fotografia della realtà, dobbiamo ricostruire un senso ai servizi, in relazione a ciò che i territori sono realmente. Ognuno con le sue caratteristiche. E sarà questo ancora una volta il mio chiaro messaggio a Calderon Della Barca (sede della Direzione Generale Ama) e al Campidoglio. Con questo rinnovato impegno affronto il presente”.

DUE TRAM A PIAZZALE FLAMINIO NEGLI ANNI CINQUANTA

PIAZZALE FLAMINIO TRAMSiamo agli inizi degli anni Cinquanta e a piazzale Flaminio sferragliano due tram d’epoca. Il primo ha una carrozza motrice alla quale è aggiunta una seconda carrozza più piccola. L’altro sta girando verso via Giambattista Vico. Ce ne fossero oggi di tram come allora: la TRAM PIAZZALE FLAMINIOlotta all’inquinamento avrebbe un’arma in più. Se avete altre curiosità, c’è un sito, tramroma.com, che racconta storie e percorsi di tante linee tramviarie che hanno attraversato Roma, in particolare dal dopoguerra fino agli anni Sessanta.

MUSEI IN COMUNE ONLINE

MUSEI CIVICINell’ambito dell’iniziativa Io resto a casa e disegno il pleistocene del Museo di Casal de’ Pazzi, continua il contest per bambini e ragazzi #Un mondo scomparso. C’è tempo fino a domenica 29 marzo per inviare i propri disegni dedicati all’età pleistocenica di 200.000 anni fa e tentare di vincere un libro dedicato alla preistoria. Basterà inviare le proprie composizioni all’indirizzo e-mail info@museocasaldepazzi.it oppure postarli sulla pagina facebook del Museo e attendere la proclamazione del vincitore con più like in programma lunedì 30 marzo. Sempre in tema di contest, #FinestresuRoma realizzato in collaborazione con Sapienza Università di Roma – Facoltà di Lettere e Filosofia (corso di laurea in Storia dell’arte) e Master Digital Heritage. Cultural Communication Through Digital Technologies. Con gli scatti di ciò che si vede dalla propria finestra di casa si contribuirà a costruire un racconto collettivo di questo momento particolare della nostra città, fatto di luoghi, storie e monumenti. Continue reading

TECHNOTOWN, WEEKEND IN DIGITALE

technotownRoma Capitale della cultura, aderendo alla campagna #iorestoacasa, prosegue le attività su web e social con il programma #laculturaincasa. Sono tanti gli appuntamenti, gli approfondimenti e i video messi a disposizione online per tutti, per tutta Italia, in questo periodo. Il canale social @culturaaroma darà aggiornamenti quotidiani con gli hashtag #iorestoacasa e #laculturaincasa e per i contenuti dedicati ai bambini e ai ragazzi con #laculturaincasakids. Di seguito gli appuntamenti digital di Technotown disponibili dal weekend di sabato 28 e domenica 29 marzo. Continue reading

LE INIZIATIVE SUL WEB DELLA CASA DEL CINEMA

CASA DEL CINEMANel fine settimana, la Casa del Cinema in versione web, presenta il ricordo di grandi film:  sabato 28 marzo La città delle donne, di Federico Fellini, che usciva proprio il 28 marzo di 40 anni fa (“Gli anniversari”). Inoltre, giochi con il pubblico, sempre sabato 28,  La parola al critico con i consigli della settimana di Antonio Monda.  Domenica 29 sarà all’insegna di altre preziose pillole video che ci anticiperanno l’incontro del lunedì successivo con la Cineteca Nazionale (e questa volta si parlerà di Alberto Sordi). E poi torneranno le citazioni famose nella rubrica “Domani è un altro giorno: le frasi più belle dai film”.

LIBRERIA TOMO DI VIA DEGLI ETRUSCHI: CONSEGNE A CASA

Scrive la libreria Tomo di via degli Etruschi: “Buongiorno lettori, siamo pronti! Non muovetevi: i libri ve li spediamo noi! Abbiamo aspettato di avere una maggiore chiarezza normativa riguardo alla consegna dei libri da negozio chiuso e… eccoci qui, pronti a svolgere questo servizio nel rispetto delle regole e del nostro codice etico. Scriveteci una email a info@libreriaassaggi, vi risponderemo e vi manderemo tutte le indicazioni sulle TOMOspedizioni e i rispettivi tempi. La spedizione sarà gratuita. Si potrà pagare con PayPal, Satispay o con un bonifico bancario. La consegna dei libri avverrà attraverso un distributore librario e vi raggiungerà ovunque in tutta Italia. Per cui, tutti a casa: basta un click! #iorestoacasaeleggo. In attesa di rivederci tutti e stringerci in un grande abbraccio, la libreria Tomo – asSaggi di scienze”.

#LACULTURAINCASA, PALINSESTO DI ATTIVITÀ DIGITALI

LA CULTURA IN CASALe istituzioni culturali di Roma Capitale lanciano #laCulturainCasa, un palinsesto di attività digitali per raggiungere con i propri contenuti le persone anche in questi giorni di chiusura. Dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ai Musei in Comune, dalle Biblioteche al Teatro dell’Opera passando per Casa del Cinema, Fondazione Cinema per Roma, Palazzo delle Esposizioni, Fondazione Musica per Roma (Auditorium e Casa del Jazz) Romaeuropa Festival, ai Teatri di Roma, i grandi poli culturali romani riuniti nel tavolo tenico per la produzione culturale contemporanea avviano uno straordinario impegno per realizzare nuovi contenuti digitali, o valorizzare i tanti materiali racchiusi negli archivi. Vogliamo raggiungere con la cultura i milioni di romani e di italiani che in questi giorni si trovano impegnati in una sfida senza precedenti e in una eccezionale prova di solidarietà, che chiede a tutti di dire #iorestoacasa.

CORONAVIRUS: STRESS EMOTIVO, ATTIVATO SOSTEGNO PSICOLOGICO

CORONAVIRUSLa Asl Roma 1 ha attivato un nuovo servizio telefonico rivolto ai cittadini e agli operatori che hanno bisogno di un sostegno psicologico per affrontare lo stress emotivo del momento. Gli psicologi del Dipartimento di Salute Mentale offriranno un supporto per l’ansia che lo stato di emergenza può aver provocato nelle persone per il cambiamento delle abitudini, le condizioni di isolamento o lo stress correlato a situazioni a rischio di contagio. La linea dedicata non darà informazioni di carattere sanitario o di accesso ai servizi, ma esclusivamente una occasione di ascolto e di dialogo con professionisti esperti. Il servizio partirà oggi 27 marzo e sarà attivo dal lunedì al sabato con orario 10.00-13:00 e 14.00-17.00 (il sabato solo 10-13) chiamando il numero 06 6835 4188. Continue reading

LA VITA ROMANA DI AUDREY HEPBURN NEL NOSTRO MUNICIPIO

vacanze-romanehepburn-villa-borgheseaudrey-con-il-figlio-luca

Audrey Hepburn ha avuto un particolare legame con Roma e con il nostro municipio. Iniziando dal film che la rese famosa, “Vacanze 583_-_06_-_audrey_hepburn_e_figlio_sean_-_1972romane”, che spesso viene riproposto in tv. La troviamo in una scena, davanti al Muro Torto, dove una volta c’erano gli ex voto per lo scampato pericolo al bombardamento di San Lorenzo. Anche Villa Borghese è stata meta di lunghe passeggiate: con il marito italiano, Andrea Dotti, e il figlio Luca, avuto dalla loro relazione. E ancora, eccola a piazza Fiume, con il figlio più grande Sean, davanti alla Rinascente. Un libro di Luca Dotti, dal titolo “Audrey, mia madre”, ne svela la vita romana. È il ritratto di una persona dalle abitudini normalissime, che amava girare per Roma e cucinare come una casalinga, lontana cento anni luce dal clichè della diva. Audrey ha vissuto per anni nella nostra città, tra  via Monti Parioli e Villa Balestra.

BIBLIOTECA NAZIONALE, UNA SERIE DI SERVIZI DA REMOTO

biblioteca nazionaleIn questi giorni durante i quali #restiamoacasa per contribuire a tutelare la salute di noi stessi e di tutti, anche la Biblioteca nazionale centrale di viale Castro Pretorio si sta impegnando affinché l’hashtag #laculturanonsiferma non sia solo uno slogan ma una concreta pratica quotidiana. Infatti, soprattutto in questo periodo, non si può certo smettere di leggere e studiare. Anzi, la letteratura, la poesia, ma anche l’arte, la storia, la filosofia, la scienza e tutte le discipline che nutrono lo spirito umano, sono un punto fermo e fondamentale nella nostra essenza di persone. È per questo che la Bncr ha approntato una serie di servizi da remoto, per conservare il legame con i propri utenti.

VILLA BORGHESE NEI FILM

villa-borghese-film-de-sicaVilla Borghese: 80 ettari di arte, storia, natura, sincretismi religiosi, grandi viali, piccoli sentieri nel verde, angoli romantici e larghe strade trionfali. Villa Borghese è probabilmente uno dei primi posti a cui si pensa quando si pensa alla capitale del nostro Bel Paese. E perciò non sarebbe pensabile che proprio il cinema italiano, che a Roma affonda le sue radici, possa essersi dimenticato di Domenica d’agosto di Luciano Emmeromaggiare un luogo tanto importante. Ricordiamo qui alcune delle opere in cui possiamo avere il piacere di scorgere la bella Villa Borghese. Nel 1950 Villa Borghese appare nel film Domenica d’agosto  di Luciano Emmer, facendo da cornice al primo vero ruolo del divino Marcello Mastroianni, che, giovanissimo, prima di allora aveva solo ricoperto piccolissimi ruoli e che qui, immerso nell’afa di Roma, amoreggia castamente con la sua virtuosa innamorata davanti ad una Giovanna_Ralli_Racconti romani di Gianni Franciolinidelle fontane della Villa, in cui bambini si tuffano in cerca di frescura. L’anno dopo ritroviamo invece un più che mai ironico e gioviale Alberto Sordi che, nei panni di un buffo esploratore, cerca di fermare goffamente una carrozza ed il suo cocchiere su uno dei viali centrali del parco, per far salire la sua amata signorina Margherita, in Mamma mia, che impressione!, primo ruolo da protagonista assoluto di To-Rome-with-loveAlberto Sordi, attore quanto mai simbolico per la città di Roma. Nel 1955 il Pincio, il belvedere dei sospiri, fa la sua apparizione della commedia Racconti romani di Gianni Franciolini, nella esilarante scena in cui il gruppo di giovani scapestrati protagonisti  della storia inizia a mettere in pratica la furba idea di fingersi agenti della buoncostume per multare coppiette appartate, proprio nel luogo che sembra volutamente preposto alla scabrosa azione. Del resto, lo stesso Franciolini insieme al grande Vittorio De Sica, due anni prima (nel 1953) aveva ambientato un intero film nel magico parco, estendendo talmente l’omaggio a questo eccezionale scenario, dal dare alla pellicola proprio il nome della stessa villa. Villa Borghese è un film ad episodi, con un cast d’eccezione, che consta perfino di Eduardo De Filippo, ambientato interamente in lungo e in largo in questo luogo incantato, facendone risaltare la magnificenza. Continue reading

VIA CATANIA NEL 1939

VIA CATANIA 1939È il lontano 1937, a cavallo tra i due conflitti mondiali. Nella foto, una via Catania semideserta, con un solo pedone in giro, un’auto parcheggiata (certo, a quei tempi, non doveva essere difficile per i pochissimi possessori di automezzi) e un tram che passa sui binari che c’erano allora e che tornerebbero utili anche adesso. Attorno, spazi ancora vuoti che lasceranno poi il posto a nuovi fabbricati.

L’ATTENTATO A EZIO TARANTELLI: ERA IL 27 MARZO 1985

il luogo dell'attentato a tarantelliEzio Tarantelli (Roma, 11 agosto 1941 – Roma, 27 marzo 1985) è stato un economista e accademico italiano, ucciso dalle Brigate Rosse. Il 27 marzo 1985, al termine di una lezione alla facoltà di Economia e Commercio dell’Università La Sapienza in via del Castro Laurenziano, due brigatisti agirono con una mitraglietta contro il professore, nel parcheggio dell’ateneo. L’assassinio fu rivendicato dalla formazione delle Brigate Rosse per la costruzione del Partito Comunista Combattente con un documento di settanta pagine lasciato sulla sua auto, nel quale Tarantelli veniva attaccato per il suo ruolo di consulente Cisl nell’accordo tra governo e sindacati sul taglio degli scatti di scala mobile. Continue reading

CORONAVIRUS, ROMA DESERTA

 ROMA DESERTAROMA DESERTA 2L’emergenza Covid-19 colpisce anche il traffico della Capitale: vie praticamente vuote e pochissimi cittadini in strada, soprattutto di sera. Sembrano lontanissimi i tempi della movida, delle macchine in doppia fila, delle vetrine in attesa di shopping. E le attività ladresche ridotte del 64%, visto che stiamo tutti a casa. Quando l’incubo sarà finito, le foto che pubblichiamo resteranno nell’album dei ricordi di tutti noi.