DAL 10 AGOSTO I RIMBORSI ATAC PER IL PERIODO DI LOCKDOWN

metrebus_card_Tutto pronto per i rimborsi Atac: dal 10 agosto l’attivazione del sito per procedere alla richiesta dei voucher. L’ok, sulla modalità per accedere alla piattaforma per gli abbonati che durante il lockdown non hanno usufruito del servizio di trasporto pubblico, è arrivato in mattinata dalla Regione Lazio. Per facilitare le pratiche, per conto delle aziende partner Metrebus, Atac ha già predisposto un sito specifico – www. rimborsimetrebuscovid.atac.roma.it – dove gli utenti potranno trovare tutte le indicazioni e le informazioni per accedere ai rimborsi che consisteranno nel prolungamento dell’abbonamento e quindi nel rilascio di un voucher. In una nota ufficiale la municipalizzata ai trasporti ha precisato che la richiesta “potrà essere effettuata esclusivamente dopo la registrazione nell’area personale MyAtac e presentata dalle ore 11 di lunedì 10 agosto fino al 30 settembre 2020″. Continue reading

MUNICIPIO, PERSONE NOTE E ILLUSTRI: DOVE LA LORO CASA

veltroniI quartieri che vanno dai Parioli al Salario e al Trieste hanno visto, nel tempo, abitarvi personaggi illustri e/o noti. Ne facciamo un elenco che, pensiamo, potrà destare la curiosità dei lettori. Luigi Rava, il sindaco che nel 1921 fece abbattere Porta Salaria abitava a piazza Fiume. In via Velletri, la casa di un altro sindaco, Walter Veltroni. Luigi Pirandello abitò prima in via Tevere e poi in via Bosio. A via Tevere ha abitato Navarro Valls, storico portavoce di Giovanni NAVARRO VALLSPaolo II. Una villa al quartiere Coppedè è la dimora di Margherita Buy. Laura Morante, invece, si divide tra Parigi, la Toscana e via Chiana. Paolo Villaggio aveva casa con vista su Villa Ada. Vicino c’è Milena Vukotic, più volte moglie di Fantozzi. Paolo Mieli e Massimo Mauro, due giornalisti della porta accanto a via Savoia. Suso Cecchi d’Amico è vissuta a corso d’Italia. Totò, a via Gramsci e viale Bruno Buozzi. Giacomo Furia, spalla nobile di Totò, nel quartiere Trieste. margherita_buy_All’Acqua Acetosa, invece, l’attico di Carlo D’Apporto. Dino Viola, presidente della Roma, dimorava in via Porro. Il regista Nanni Loy, via Oriani. In via Archimede, Alessia Marcuzzi. Sempre a via Archimede: Mario Riva, Corinne Clery, Claudia Koll, Francesca Dellera. C’è poi via Monti Parioli: Luca Cordero di Montezemolo e i fratelli Vanzina. Giovanni Raichevic, il più grande campione di lotta greco-romana (e attore), muore a via Alessandria 208. Anna Magnani, MAGNANIcresciuta dalle parti di Porta Pia. Lando Buzzanca risulta aver abitato in via Alessandria. Fernanda Narducci, vissuta ben 107 anni tra via Brescia e via Salaria. Edoardo Vianello: il cantautore sta in via Nomentana, davanti a Villa Torlonia. Ubaldo Lay aveva casa in viale Somalia. L’attore Cesare Bocci (il Mimì del Commissario Montalbano), nel quartiere Trieste, dalle parti di via Chiana. Infine, Ennio Flaiano, a via Isonzo, come l’attuale responsabile di Rai Cultura, Silvia Calandrelli. Tanti, insomma, anche se sicuramente ce ne sarà sfuggito qualcuno. Chi sa, eventualmente segnali!

VIA NOMENTANA: NEL 1900, LA FONTANA DELL’ACQUA MARCIA…

FONTANA DELL'ACQUA MARCIA 2La Fontana dell’Acqua Marcia si trova in via Nomentana, nella parte compresa nel Quartiere Nomentano, ed è stata costruita su iniziativa del Comune nel 1900, di fronte alla Chiesa di Sant’Agnese, sempre in via Nomentana, quando questa zona era FONTANA DELL'ACQUA MARCIAprincipalmente di carattere agrestre ed oltre ai casali sorgevano solo alcuni villini isolati. La fontana, rivestita di travertino, si presenta in maniera elegante, imitando le fontane romane del seicento, è caratterizzata da un fronte bugnato, due lesene da cui originano due cannelle, sulla cui sommità è posta una sfera; al centro è presente una targa con scritto Acqua Marcia, sotto la targa, dalla bocca di una maschera rappresentante Bacco, esce il getto d’acqua principale. Il coronamento della fontana è costituito da un fascione terminante in una voluta entro il quale e posto lo stemma comunale adornato da festoni. La grande vasca mistilinea poggia direttamente sul piano stradale.

BREVE STORIA DEL QUARTIERE NOMENTANO

PiazzaBolognaAnni50Il Quartiere Nomentano sorge nell’area compresa tra la via Nomentana (da cui prende nome) e la ferrovia Roma-Firenze. Fino all’Unità d’Italia in questa zona sorgevano numerosi orti e ville, alcuni dei quali ancora oggi sopravvissuti, altri distrutti: una su tutte policlinico umberto IVilla Patrizi, abbattuta per fare spazio al Ministero dei Trasporti ed a quello dei Lavori Pubblici. Alla fine dell’Ottocento fu edificato, in quest’area, il Policlinico Umberto I, tuttora attivo. Nella zona sorgono molti villini, come quelli della via chiamata appunto via dei Villini, edificata intorno al 1920 che, all’epoca, riscosse un grande successo immobiliare. Continue reading

VIALE XXI APRILE TRA UN SECOLO E L’ALTRO

VIALE XXI APRILEVIALE XXI APRILE OGGIEcco viale XXI Aprile, nome che ricorda la leggendaria data di fondazione dell’Urbe, fissata da Marco Terenzio Varrone proprio al 21 aprile 753 a.C. e adottato il 21 luglio 1920. La vecchia foto in bianco/nero risale al 1930; quella a colori è, invece, dei giorni nostri.

LA SAPIENZA: QUEL MONUMENTO AI CADUTI DELLA GRANDE GUERRA

romasparita_1183ImmagineNegli spazi della Università La Sapienza, a cinque metri dalla scalinata della facoltà di Giurisprudenza, si leva nel 1920 un monumento dedicato agli studenti caduti nella prima guerra mondiale. L’autore è lo scultore Amleto Cataldi. La foto è del 1941. Nonostante le ricerche fatte, non siamo riusciti a trovare traccia di dove si trovi adesso la scultura. Amleto Cataldi (Napoli 1882 – Roma 1930) è uno scultore che può vantare una quarantina di opere sparse nella Capitale in diverse sedi prestigiose. Cataldi è considerato uno dei principali scultori del ‘900 europeo, vissuto a Roma tutta la vita. Tra le sue opere ricordiamo quelle presenti nel Municipio II: Continue reading

UNA MAMMA RACCONTA IL DEGRADO DEL VERANO

VERANOLe mamme del Verano indignate e umiliate, il grido di dolore lo lancia per tutte Carmen Luzza, una commerciante settantenne dell’Appio che nel giugno del 2001 ha perso suo figlio Alessio Del Papa che allora di anni ne aveva 24. Mamma Carmen ha deciso di scrivere una lettera al Messaggero, di suo pugno, a mano, in bella calligrafia come si faceva una volta. Due pagine ricche di sentimento e rabbia composta per denunciare la desolazione del camposanto ma anche quella umana di chi ci lavora. Sporcizia, zanzare, degrado, contenitori stracolmi, vandalismi e furti continui. Continue reading

COVID: NIENTE MASCHERINE A SCUOLA PER I BAMBINI FINO A 6 ANNI

bambini scuolaIl ministero dell’Istruzione ha pubblicato sul suo sito il documento completo con il decreto di adozione delle Linee guida per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia per la fascia 0-6. Le Linee guide sono state approvate il 31 luglio scorso dalla Conferenza Unificata. Il testo, come spiegato dal ministero dell’Istruzione nei giorni scorsi, fornisce indicazioni organizzative specifiche per la fascia 0-6 affinchè si possa garantire la ripresa e lo svolgimento in sicurezza dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia in presenza, assicurando sia i consueti tempi di erogazione, sia l’accesso allo stesso numero di bambini accolto secondo le normali capienze. Continue reading

EBOOK GRATUITO DALLA LIBRERIA L’ALTRACITTÀ DI VIA PAVIA

il libroScrive la libreria l’altracittà di via Pavia: “Le vacanze sono iniziate per molti e noi della libreria L’Altracittà vogliamo farvi ancora compagnia! Per questo abbiamo deciso di regalarvi un tenero e poetico racconto pensato per i bambini e i ragazzi ma veramente speciale anche per gli adulti: è Zelda Mezzacoda. Scritto da Filippo Golia e illustrato da Valentina Marino, che potete subito scaricare gratuitamente. Poi fateci sapere se vi è piaciuto. Per noi è importante! Buona estate. Ebook gratuito disponibile in download immediato. Al momento del download troverai la versione EPub per tutti i lettori di ebook e la versione Mobi per Kindle. Per la lettura e la gestione su PC e Mac e per il trasferimento su ebook reader e su Kindle ti consigliamo Calibre (software gratuito). Qui un articolo del solito Aranzulla che spiega come leggere in generale gli ebook! Scrivici per supporto a info@laltracittaroma.com”.

LA SAPIENZA: LAUREATI IN ECONOMIA AL LAVORO ENTRO UN ANNO

Buone notizie per gli studenti della facoltà di Economia della Sapienza di Roma, dove si registra una percentuale di 42 studenti su 100 che trova lavoro entro un anno dalla laurea. Fabrizio D’Ascenzo, Preside della Facoltà di Economia del primo Ateneo romano spiega:
“Dopo tre anni la percentuale di occupati raggiunge l’84%, attestandosi all’87,4% a 5 anni dal conseguimento del titolo”. La ricerca condotta da Eures affronta anche il tema della retribuzione: FACOLTà ECONOMIAnel 2019 gli importi netti mensili degli “economisti” che lavorano raggiungono infatti i 1.218 euro a un anno dal conseguimento del titolo (i valori si attestano a 931 euro per i laureati di primo livello e a 1.335 per quelli in possesso di laurea magistrale), salendo a 1.538 euro a 3 anni dalla laurea e a 1.617 euro dopo 5 anni.

GLOBE THEATRE: “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE”

Sogno-di-una-notte-di-mezza-estate©MarcoBorrelliSilvano Toti Globe Theatre: dal 6 al 23 agosto va in scena il classico di William Shakespeare Sogno di una notte di mezza estate, con la regia di Riccardo Cavallo e la traduzione di Simonetta Traversetti. La notte di mezz’estate è una notte magica e il titolo ne svela immediatamente l’atmosfera onirica, irreale anche se, come viene precisato, la notte in cui si svolge gran parte dell’azione è quella del calendimaggio, la celebrazione del risveglio della natura in primavera e non in estate. È comunque l’augurio di un risveglio gioioso. Ma è davvero così? Continue reading

MARGHERITA BUY, TUTTO CINEMA E COPPEDÈ

margherita_buy_Margherita Buy è nata a Roma il 15 gennaio 1962. Cresciuta nel quartiere Coppedè, prima di tre sorelle, è figlia di un dirigente dell’Unità sanitaria locale e di una casalinga. I suoi antenati paterni sono francesi: il suo trisavolo paterno, francese, era un ufficiale medico dell’esercito napoleonico che si trasferì prima in Toscana e poi in Veneto. La famiglia materna dell’attrice è invece di origine toscana, precisamente di Monsummano Terme. Il bisnonno Tito Buy, patriota, garibaldino e preside del liceo Lioy di Vicenza, fu il fondatore nel 1902 del L.R. Vicenza. Continue reading

ABITAVA IN VIA SALARIA UMBERTO BARBARO, SAGGISTA E CRITICO

BARBAROUmberto Barbaro (Acireale, 3 gennaio 1902 – Roma, 19 marzo 1959) è stato un critico cinematografico e saggista italiano che ha abitato in via Salaria al civico 72. Barbaro è stato attivo in molti campi: narrativa, drammaturgia, cinema, critica e storia dell’arte figurativa. Nel 1923 è direttore della rivista La bilancia e collabora con Dino Terra, Vinicio Paladini e Paolo Flores. Nel 1927 è tra gli animatori del Movimento Immaginista, corrente “di sinistra” del Futurismo, attenta all’evoluzione culturale in Francia, America, Russia e Germania. È al fianco di Anton Giulio Bragaglia nella iniziativa del Teatro degli Indipendenti, a Roma. Conoscitore della lingua russa e tedesca traduce opere di Heinrich von Kleist, Michail Bulgakov e Frank Wedekind. È giornalista, saggista, novelliere e i suoi scritti appaiono in numerose riviste del tempo. Continue reading