MLAC DELLA SAPIENZA: ANTONIO BALLISTA, CONCERTO E MOSTRA

Ballista_AntonioDa anni protagonista della scena musicale italiana e internazionale come pianista e direttore d’orchestra, particolarmente attento agli sviluppi più recenti dell’arte dei suoni, Antonio Ballista dalla metà degli anni Settanta affianca all’attività musicale quella di artista visivo. Martedì 21 gennaio alle 18.30 si inaugura al Mlac, Museo Laboratorio di Arte Contemporanea della Sapienza (a cui si accede dallo AntonioBallista-AtmosfereSospese_Autoritrattostesso ingresso dell’Aula Magna), la mostra “Antonio Ballista. Atmosfere sospese. Opere grafiche 1976-2020”. Sono una sessantina tra incisioni e disegni stampati digitalmente. La mostra resterà aperta fino a sabato 1 febbraio e sarà visitabile tutti i giorni, tranne la domenica, dalle 15 alle 19, con ingresso libero. Questa mostra si svolge in occasione del concerto che Antonia Ballista terrà sabato 25 gennaio alle 17.30 nell’Aula Magna della Sapienza per la Iuc, Istituzione Universitaria dei concerti, per cui ha preparato uno dei suoi tipici programmi bizzarri, intelligenti, sorprendenti, con una serie di brevi brani musicali apparentemente disparati ma tenuti insieme da una fantasiosa idea. Sotto il titolo Noir. AntonioBallista-AtmosfereSospese_Piani di luceAntonioBallista-AtmosfereSospese_La cucina di LornaLa Paura Si Fa Sentire Ballista ha riunito musiche di Verdi e di Adams, di Gounod e di Michael Jackson e di un’altra dozzina di compositori, che ci faranno provare il lato oscuro della musica, che ci parla di leggende misteriose, di avvenimenti paurosi, di orride streghe e di tremende tempeste. Paura mescolata all’ironia. Con la partecipazione del soprano Lorna Windsor (ci sarà anche un cameo con la voce registrata di Paolo Poli) e le immagini visionarie di Gian Luca Massiotta.

“SALVIAMO GLI ALBERI A TIBURTINA”, DICONO I RESIDENTI

TIBURTINA ALBERIUna petizione per salvare gli alberi del progetto di riqualificazione presentato dal Comune. È questa l’iniziativa presentata dai comitati di quartiere e dalle associazioni dei residenti nella zona della stazione Tiburtina. La richiesta è semplice: «Fermare lo sterminio degli alberi che dovrà essere avviato a termine dell’abbattimento della sopraelevata della Tangenziale est» e si dicono «pronti a incatenarci se serve». La raccolta firme è stata avviata online dal Comitato cittadini stazione Tiburtina, dall’Associazione rinascita Tiburtina e da Cittadinanzattiva Nomentano. Continue reading

A PORTE CHIUSE IL PROCESSO PER IL DELITTO DI SAN LORENZO

san lorenzoContinua a porte chiuse il processo in corso nell’aula bunker di Rebibbia a Roma, per la morte di Desirée  Mariottini, la 16enne originaria di Cisterna di Latina trovata morta il 19 ottobre 2018 all’interno di uno stabile abbandonato del quartiere San Lorenzo, della Capitale. A deciderlo, la terza Corte di assise, dopo che la Procura ha sottolineato che la vittima era minorenne e che fra i reati contestati agli imputati c’e’ anche la violenza sessuale. Una richiesta a cui si sono associate tutte le parti. Subito dopo la decisione sono state fatte uscire dall’aula le troupe tv presenti. Per la vicenda, alla sbarra ci sono 4 cittadini africani, accusati di omicidio volontario, violenza sessuale aggravata e cessione di stupefacenti a minori. Secondo il procuratore aggiunto Maria Monteleone e il pm Stefano Pizza, i quattro avrebbero abusato a turno della ragazza dopo averle fatto assumere un mix letale di droghe. Ad incastrare alcuni di loro ci sarebbero anche tracce dei Dna trovate dagli investigatori sul corpo della ragazza.

NONOSTANTE I DIVIETI, LO SMOG A ROMA RESTA ALTO

smogLa prima delle tre giornate di blocco del traffico per i veicoli diesel, compresi gli ultimissimi Euro 6, non ha portato a un abbassamento della elevata concentrazione di polveri sottili nell’area. Al contrario. Lunedì, senza i provvedimenti restrittivi, erano otto su tredici le centraline con i livelli fuorilegge, mentre martedì, con i provvedimenti di divieto in vigore, ben nove su tredici. I dati ufficiali dell’Arpa Lazio attestano, inoltre, che alcune delle stazioni di rilevazione della qualità dell’aria hanno sforato la soglia di polveri sottili quasi tutti i giorni da inizio anno. Una situazione critica che ha indotto il Campidoglio ad imporre limitazioni del traffico, con lo stop per tutti i diesel in vigore da martedì fino a oggi. Continue reading

VILLAGGIO OLIMPICO: IL MONUMENTO CHE RICORDA JAN PALACH

jan palachGiusto 51 anni fa Jan Palach (era il 16 gennaio 1969), uno studente universitario cecoslovacco di 20 anni, decise di sacrificare la sua vita per richiamare l’attenzione sul dramma del suo popolo vittima della dura repressione militare sovietica, che spense la breve ma significativa esperienza di governo riformista guidato da Dubcek in uno Stato aderente al Patto di Varsavia, nota come “la Primavera di Praga”. Jan si diede fuoco, morendo per le gravissime ustioni dopo due giorni. Grazie a questo gesto estremo, Palach venne considerato dagli antisovietici un eroe ed un martire e diverse nazioni gli intitolarono strade in molte città e paesi: l’azione ebbe una forte eco anche in Italia, dove per iniziativa del giornale romano Il Tempo a fine gennaio 1969 fu indetta una raccolta fondi per erigere un monumento dedicato allo studente praghese. Grazie al successo della raccolta l’anno successivo fu inaugurata una statua dal sindaco di Roma Clelio Darida, che l’anno precedente aveva fatto parte della delegazione romana al funerale di Palach. Domenica 18 gennaio 1970, in occasione dell’inaugurazione del monumento, venne anche intitolata a Jan Palach la piazza dove fu collocata la statua (in origine piazza jan palachdella XVII Olimpiade); tra le vie del circondario che portano i nomi dei paesi partecipanti ai giochi olimpici estivi del 1960, una è intitolata alla Cecoslovacchia. Il monumento è costituito da una statua bronzea dello scultore italiano Vittorio Colbertaldo (1902-1979), su un basamento di travertino e rappresenta il giovane circondato dalle fiamme mentre alza un braccio al cielo. La forma dinamica è in sintonia con l’architettura moderna degli edifici circostanti, originariamente appartenenti al Villaggio Olimpico, costruito per i Giochi Olimpici tenutisi a Roma nel 1960. Per il monumento a Jan Palach a Roma è stata anche scritta una poesia: “Cielo luminoso e giornate roventi, solido piedistallo di pietra, Dio ha dipinto il cielo così blu, ad esso si tendono le tue braccia, tocchi il blu con le punte delle dita” (Anastáz Opasek).

CASINA DI RAFFAELLO, UN MESE PIENO DI APPUNTAMENTI

casina_di_raffaello_villa_borgheseCasina di Raffaello, da sabato 18 gennaio a domenica 16 febbraio, accoglierà bambini e ragazzi con tanti laboratori ludico-educativi con i quali i piccoli visitatori potranno giocare e imparare divertendosi. Per i più piccoli, dai 24 ai 36 mesi, sono state pensate attività ludiche da svolgere insieme ai genitori, come ad esempio mettere in “ordine” e “disordine” materiali e oggetti in base a diverse caratteristiche, oppure scoprire la magia del colore dipingendo con particolari colori a dita adatti alla loro età. Bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni, divisi nelle diverse fasce d’età, potranno invece imparare a trasformare le lettere dell’alfabeto in bellissime illustrazioni, oppure con i ritagli di carta creare ambientazioni fantastiche e strambi personaggi, o ancora realizzare il proprio orsetto del cuore con stoffa, bottoni e altri materiali. Inoltre, nella Sala lettura al piano superiore della struttura, bambini e genitori potranno sfogliare libri dedicati al mondo degli orsi ed ascoltare letture animate delle storie degli orsi  più amati e simpatici, come Winnie Pooh, Baloo, Paddington e molti altri. Continue reading

MUNICIPIO CREATIVO? ECCO COSA FARE PER PARTECIPARE

MUNICIPIO CREATIVODopo il grande successo di Riscatto Roma, il Contest Fotografico, con il II Municipio e Maxxi – Museo nazionale delle arti del XXI secolo lanciamo #MunicipioCreativo: un insieme di azioni che vogliono dare un’altra spinta ai giovani talenti del territorio! Come iniziamo? Lanciamo un contest per realizzare progetti di street-art che vadano a ricordare i 4 premi Nobel vissuti nel Municipio! Verranno esposti al Maxxi e poi al migliore artista sarà data la possibilità di realizzare l’opera a Piazzale delle Province! Apriamo una selezione per cortometraggi girati nel nostro territorio: i più belli saranno proiettati al Maxxi e al Cinema Tiziano! Cosa aspetti? Partecipa! Vai su www.maxxi.art

VIA NOMENTANA, LA STORIA

Di fronte a Porta Pia ha inizio l’alberata ed ampia via Nomentana che approssimativamente corrisponde all’antico tracciato della via romana che conduceva a Nomentum, l’antica Mentana a circa 21 km dalle mura. Livio ci informa che via Nomentana era detta anticamente via Ficulensis, dal nome di Ficulea, una delle antichissime città fondate dagli aborigeni ed ubicata tra le colline di Marco Simone Vecchio. E’ probabile che, dopo un tratto comune, dalla via Ficulensis si staccasse la via per Nomentum, divenuta poi di maggior importanza dopo la scomparsa di Ficulea e l’antico tracciato della via Ficulensis è da riconoscersi oggi nella moderna via Palombarense. Continue reading

VIA OMERO: ACADEMIA BELGICA, NUOVA MOSTRA DI STIJN ANK

Invitation 'Stijn Ank - Poems te Rome'Nel suo soggiorno all’Academia Belgica Stijn Ank ha creato delle opere d’arte che sono essenzialmente un’inchiesta sul rapporto tra materia, colore, tempo e spazio. Avendo nel corso degli anni lavorato su affreschi in varie località, l’opportunità di stare a Roma e di dedicarsi a quello che per lui è il nocciolo dei suoi impegni artistici gli ha permesso di gettare una nuova luce sulle sue opere.Dal 22 gennaio verrà esposta, nella sede di via Omero 8, la selezione di una nuova serie di opere di Stijn Ank, chiamata ‘Poems to Rome’, frutto di un’esplorazione quotidiana durante il suo soggiorno.

GALLERIA BORGHESE RACCOGLIE FONDI PER BUSTO DEL BERNINI

BUSTO GALLERIA BORGHESELa Galleria Borghese ha avviato una raccolta fondi attraverso l’Art Bonus: le donazioni concorrono all’acquisto di un’importante opera di Gian Lorenzo Bernini, il busto in bronzo di Urbano VIII Barberini, eseguito nel 1658 per il cardinale Antonio Barberini e attualmente di proprietà dei discendenti. Il personaggio raffigurato dalla scultura è Urbano VIII, una figura strettamente connessa alle vicende della collezione di Scipione Borghese della quale fu il teorico ispiratore. Così come fu l’ideatore e il commentatore dei temi rappresentati da Gian Lorenzo Bernini nelle monumentali sculture che l’artista realizzò giovanissimo per la Villa Borghese, dove ancora si trovano. L’opera è dunque legata strettamente al luogo che attende di ospitarla. Il costo stimato per l’acquisizione del busto è di 8 milioni di euro. All’opera , assicurano dal museo romano, verrà riservato un posto di massimo rilievo all’interno della collezione e sarà affiancata dall’elenco dei donatori.

BATTERIA NOMENTANA: ORA I BUS SI SPEZZANO PURE

BUSNon bastavano i flambus, ora arrivano anche i crackbus, ma c’è anche chi li chiama filocrash. Infatti, una vettura filobus in servizio sulla linea 90 all’altezza della Batteria Nomentana si è letteralmente spezzata in due, a causa del collasso della giostra centrale. Nessun ferito, fortunatamente, perché nessun passeggero era sulla passeggero, ma solo molta paura. Lo segnala l’associazione Trasportiamo su Facebook.

VIA PORRO: ALLA CLINICA QUISISANA LA CAMERA ARDENTE DI PANSA

quisisana[1]Si è svolta presso la clinica Quisisana di via Gian Giacomo Porro, ai Parioli, la camera ardente del giornalista Giampaolo Pansa, scomparso domenica 12 gennaio all’età di 84 anni. A salutarlo per l’ultima volta si sono presentati diversi giornalisti, dal direttore dell’Espresso Marco Damilano al conduttore di Piazza Pulita Corrado Formigli. “Ho cominciato a fare questo mestiere leggendo i suoi libri e sognando di diventare come lui”, ha detto Formigli. “Le polemiche per i suoi libri storici? Ha sempre raccontato la realtà e non ha mai chiuso gli occhi quando questa smentiva le sue idee – ha aggiunto Damilano -. Il destino di un uomo libero è di essere scomodo ed è stato questo il destino di un grande giornalista come Pansa”.

DA QUEST’ANNO DETRAZIONE 19% SOLO CON PAGAMENTI TRACCIABILI

Pago_bancomatDal 2020, ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, la detrazione dall’imposta lorda nella misura del 19% degli oneri indicati nell’articolo 15 del Tuir (Testo unico delle imposte sui redditi), spetta a condizione che la spesa sia sostenuta con versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento tracciabili quali: carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari. Di conseguenza tutte le spese che danno luogo allo sconto fiscale del 19% nella dichiarazione dei redditi, a decorrere dal 2020, non potranno più essere effettuate con l’utilizzo del contante, pena la perdita della detrazione stessa. Continue reading

SABATO CONCERTO A SANT’AGNESE

sant'agneseCONCERTOSabato 18 Gennaio alle 20:30, nella Basilica di Sant’Agnese fuori le Mura in via Nomentana, la Cappella Musicale Costantina presenta grandi classici. Il Gloria e il Credo di Antonio Vivaldi e brani di Albinoni, Mascagni, Franck, Mozart faranno da cornice al consueto appuntamento: Laude a Sant’Agnese. Le voci di Giulia Patruno, Yuri Yoshikawa, Namiko Okano, Chiara Valsecchi saranno accompagnate dall’orchestra, l’organo e l’Arpa la direzione affidata all’organista della basilica Paolo De Matthaeis. L’appuntamento fa parte dei festeggiamenti per Sant’Agnese. Il concerto è gratuito.

ANCORA STOP PER I DIESEL IN FASCIA VERDE OGGI E DOMANI

smogDopo lo stop in vigore ieri è stato esteso per altri due giorni – mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio – il blocco alla circolazione dei veicoli diesel a Roma, fino alla classe euro 6. Considerato il persistere degli elevati livelli di inquinamento da Pm10, rilevati dalla rete urbana di monitoraggio e validati dall’Arpa Lazio, e la previsione di perdurante criticità per i prossimi giorni, il Campidoglio ha disposto la limitazione alla circolazione veicolare privata nella Ztl “Fascia Verde”. Il provvedimento arriva dopo che per il settimo giorno consecutivo i livelli di concentrazione delle polveri sottili a Roma sono risultati superiori alla norma. I dati di Arpa Lazio riferiti a ieri riportano Fascia_Verdeinfatti uno sforamento in 8 centraline su 13 del valore massimo tollerato di Pm10 nell’aria, fissato alla quota di 50 microgrammi per metro cubo per evitare possibili rischi per la salute. Oltre i limiti i valori segnati a: Arenula (52), Preneste (55), Magna Grecia (64), Cinecittà (67), Fermi (58), Bufalotta (54), Tiburtina (71) e Malagrotta (59).E se sul sito Arpa si osservano le mappe con le previsioni della qualità dell’aria fino a venerdì 17, si vedrà per Roma un’enorme macchia rossa, con aree addirittura viola. Vuol dire che i livelli attesi di Pm10 per i prossimi giorni oscillano tra 50 e 100 microgrammi, con punte di 150. Continue reading

LA SAPIENZA: “ARCAICO”, SPETTACOLO DI DANZA

Arcaico foto di scenaPer la prima volta nei suoi settantacinque anni di storia la Iuc, Istituzione Universitaria dei Concerti, presenta uno spettacolo di danza: martedì 21 gennaio alle 20:30 nell’Aula Magna della “Sapienza” si svolgerà la prima romana di “Arcaico”, con la coreografia di Davide Bombana, una produzione del Balletto di Roma – che nel 2020 festeggia i suoi sessant’anni di vita artistica – in coproduzione con Fabbrica Europa. I ritmi creati dal suono dei diversi strumenti suonati dal vivo da Katia Pesti (pianoforte, contrabbasso e percussioni etniche) e l’accompagnamento vocale di Gabin Dabiré, la cui sensibilità artistica si lega indissolubilmente al senso solenne di “Arcaico”, si amalgamano al movimento dei corpi e alla gestualità ricercata e plasmata dalla coreografia di Davide Bombana, protesa a quel richiamo attrattivo, profondo e metamorfico che regola l’umanità intera fin dalla sua nascita.