FLAMINIO: BREVE STORIA DEL PALAZZETTO DELLO SPORT

PALAZZETTO IN COSTRUZIONEIl Palazzetto dello Sport è un edificio multifunzione, adibito principalmente a uso sportivo, che sorge nel quartiere Parioli. Ideato e progettato nel 1956 dall’architetto Annibale Vitellozzi e dall’ingegnere Pier Luigi Nervi, e realizzato tra il 1956 e il 1957 quale impianto destinato ad accogliere alcuni eventi dei XVII giochi olimpici di Roma è inutilizzato dal 2018, data alla quale era sede degli incontri interni della Pallacanestro PALAZZETTO DELLO SPORTVirtus Roma dopo esserlo stato anche, in anni precedenti, fino al 1983 e, ancora, tra il 2000 e il 2003; ospitò altresì la compagine pallavolistica maschile Club Italia, di A2 e, fino al 2013, la M. Roma. Ancora, ospitò la Roma Pallavolo, società non più esistente dal 2002, e l’Eurobasket Roma fino al 2019. Vista la sua collocazione nei pressi di viale Tiziano, strada parallela di via Flaminia nel tratto tra viale delle Belle Arti e Ponte Milvio, l’impianto è talora chiamato PalaTiziano. L’impianto fu chiuso per lavori nel giugno 2018 su disposizione di Daniele Frongia, assessore allo sport della giunta Raggi di Roma Capitale (da cui l’impianto dipende); al 2020 tuttavia nessun’opera di ristrutturazione è stata effettuata e, nel frattempo, l’impianto ha subìto vandalismi che hanno richiamato l’attenzione delle forze d’opposizione sulle inadempienze della giunta nei confronti delle infrastrutture sportive comunali, tra cui il più vicino stadio Flaminio. Nelle foto: il Palazzetto in costruzione e appena ultimato, prima che fosse edificato il Villaggio Olimpico.