IL GOETHE-INSTITUT DI VIA SAVOIA PROPONE UN LIBRO DA LEGGERE

Ogni settimana il Goethe-Institut di via Savoia propone un libro da leggere, sempre accompagnato da un breve commento. È questa la volta di  “I senza memoria – Storia di una famiglia europea” di Géraldine Schwarz (traduzione di Margherita Botto, Giulio Einaudi Editore 2019. Titolo originale Die Gedächtnislosen: Erinnerungen einer Europäerin, IL LIBROSecession Verlag) E sono proprio i paesi in cui la rielaborazione critica di quegli anni è stata carente” (nota: Germania, Francia, Italia e Austria), “in cui hanno avuto la meglio i senza memoria, questa la tesi centrale e attualissima del libro, ad apparire oggi particolarmente esposti al populismo e al sovranismo, a tollerare e fomentare il razzismo, e a propugnare una concezione antidemocratica della vita politica.