AL CIMITERO DEL VERANO È SEPOLTO DÙMINI: CHI ERA COSTUI?

DUMINIAmerigo Dùmini (Saint Louis, 4 aprile 1894 – Roma, 25 dicembre 1967) è stato un militare e criminale italiano, a capo della squadra fascista che sequestrò e uccise il deputato socialista Giacomo Matteotti. Il 10 giugno del 1924 Dùmini, insieme a Albino Volpi, Giuseppe Viola, Augusto Malacria e Amleto Poveromo, sequestrò sul lungotevere Arnaldo da Brescia Giacomo Matteotti, il segretario del Partito Socialista Unitario che aveva espresso alla Camera una dura requisitoria contro il Pnf durante la campagna elettorale. Durante la fase più concitata del sequestro, Giuseppe Viola prese un pugnale e colpì Matteotti sotto l’ascella ed al torace, provocandone la morte. In seguito, i membri della banda girovagarono per la campagna romana e arrivarono alla macchia della Quartarella, a 25 km da Roma, dove seppellirono sommariamente il cadavere che fu poi ritrovato il 16 agosto del 1924 dal cane di un guardiacaccia. Dùmini è sepolto al Verano.