AMUSE: APPELLO AL COMUNE E AL MUNICIPIO

IL LOGO DI AMUSEAmuse scrive al Comune di Roma Capitale e al Municipio II un accorato appello per chiedere “un interessamento per cercare di riportare anche solo un pò di ordine allo sfacelo che è sotto gli occhi di tutti dopo l’uscita dal periodo di lockdown” e segnala un elenco delle cose più urgenti in ordine di priorità che compromettono, con possibili gravi conseguenze, la qualità della vita di chi abita e lavora nel Muncipio II: buche stradali, segnaletica, alberature. Amuse chiede di intervenire con urgenza e di trovare una modalità di collaborazione con cittadini, associazioni e comitati affinché eventuali risorse già stanziate non vengano spese e vadano perdute!

– Buche stradali : le strade sono ridotte a colabrodo, le buche sono tantissime, profonde e pericolose. Le strade interessate con un elenco non esaustivo:
via F. Denza (tutta)
via A. Bertoloni (buche qui e lì, un paio appena riparate lasciando l’avvallamento)
via A. Secchi (buche qui e li)
via G. Mercalli
via D. Chelini – via G. Antonelli – via F. Siacci
via Oglio
via Chiana
– segnaletica orizzontale e verticale: quella orizzontale è praticamente inesistente, eccetto per le strisce blu (tra l’altro se una strada a doppio senso viene asfaltata la segnaletica non viene quasi mai ridisegnata); quella verticale è spesso assente, quando è presente è nascosta, molti cartelli sono adagiati sui marciapiedi e lasciati lì a deperire (spesso capita, se non si conosce la zona, di imboccare una strada in contromano);
alberature
– i rami degli alberi e delle piante invadono i marciapiedi ostacolando il passaggio dei pedoni (e.g. via Bertoloni a partire da piazza Pitagora)
– i semafori sono completamente oscurati a causa di rami che li coprono
– la segnaletica verticale è spesso oscurata dai rami
– parchi e ville: Non ne parliamo – si apre un capitolo troppo grande!