VIALE XXI APRILE: IL MONUMENTO AI CADUTI DELLA GUARDIA DI FINANZA

VIALE XXI APRILE MONUMENTO GDFVIALE XXI APRILEIl Monumento ai caduti della Regia Guardia di Finanza è in largo XXI Aprile, all’incrocio di via De Rossi con viale XXI Aprile. Il Monumento ai Caduti della Guardia di Finanza fu completato nel 1924 e inaugurato nel 1930. È opera dello scultore Amleto Cataldi ed è costituito da un cilindro in peperino arricchito da sculture in bronzo che rappresentano finanzieri nell’assolvimento del proprio dovere e sormontato in alto da una statua raffigurante l’Italia. A caratteri romani, in alto nel peperino, la scritta dedicatoria: Nell’anno VII dell’era fascista – regnando Vittorio Emanvele III – dvce Benito Mussolini – in onore ai cadvti della regia guardia di finanza – queste pietre tvtelari Monumento ai Caduti della Guardia di Finanza– e il bronzo perenne – confidano agli italiani – il comando il giuramento il premio – di silenziosa fedeltà. Da un punto di vista estetico il monumento non può definirsi un successo: le statue dei finanzieri sono massicce e statiche, nonostante vogliano ritrarre proprio delle azioni, e la statua dell’Italia in cima, realizzata in dimensione ridotta per sfruttare l’effetto prospettico, appare ridicolmente piccola.