MULTE SALATE PER CHI GETTA IN STRADA MASCHERINE E GUANTI

mascherineLa stretta contro gli “zozzoni” è servita. All’epoca del coronavirus, come anticipato nel corso di un’intervista a Repubblica, la sindaca Virginia Raggi mette nel mirino chi abbandona a terra guanti e mascherine usate. Rifiuti ipoteticamente pericolosi anche dal punto di vista sanitario che negli ultimi giorni hanno invaso parchi e marciapiedi. Con l’ordinanza appena firmata, in vigore fino al 31 luglio, la prima cittadina grillina dà il via alle multe: si va da un minimo di 25 euro a un massimo da 500 euro. A occuparsi delle contravvenzioni saranno i vigili urbani. Nel mirino, considerata l’alto rischio di contagio, finisce anche chi si disfa di fazzoletti usati. Per il resto valgono le linee guida dell’Istituto superiore di sanità. Sul posto di lavoro i dispositivi di protezione individuale non vanno gettati nei cestini accanto alle scrivanie, in quelli dei bagni o di altri luoghi frequentati da più persone. Devono essere invece smaltiti come fossero rifiuti indifferenziati, chiusi in un sacchetto e poi gettati nel cassonetto. Fonte:la Repubblica