UNA FESTA ONLINE

1 MAGGIOControlli e posti di blocco per evitare che i romani si rechino al mare, nelle seconde case e in parchi e pinete per un picnic. Ma anche tanti eventi d’arte e cultura a tema lavoro, seppur digitali, e il “Concertone”, che però non si terrà a San Giovanni come di consueto, ma nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica, davanti a un pubblico virtuale. Supermercati e ristoranti? Chiusi, ma rimangono attivi i servizi di food delivery. Nessun cambiamento per i mezzi pubblici, che ormai dall’inizio dell’emergenza sanitaria hanno rimodulato il servizio. Ecco, quindi, la guida al Primo Maggio a Roma. Vasco Rossi, Zucchero e Gianna Nannini. Ma anche Ermal Meta, Fabrizio Moro, Francesco Gabbani, Le Vibrazioni, Alex Britti, Lo Stato Sociale, Irene Grandi, Francesca Michielin, Edoardo ed Eugenio Bennato, Rocco Papaleo, Tosca, Niccolò Fabi, Noemi, Paola Turci, Bugo, Nicola Savino, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Dardust, Fasma, Margherita Vicario, Leo Gassman, Fulminacci e altri. Niente palco a San Giovanni, però, ma un allestimento super sicuro che metterà in connessione una serie di piazze virtuali, e quindi senza pubblico, partendo dalla sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica. Condotto da Ambra Angiolini, lo si potrà seguire dalle 20 su Rai 3 e su Rai Radio 2. È il programma promosso dal Campidoglio, un palinsesto di appuntamenti ed eventi culturali digital da fruire seguendo gli hashtag #Romaperil1maggio, #laculturaincasa, #iorestoacasa sul profilo @culturaaroma (ma non solo), presente su Facebook, Instagram, Twitter.  Si parte alle 10 con un video sui segreti dell’allestimento al Palazzo delle Esposizioni, con un intervento dello storico Manfredi Alberti sulla disoccupazione, con un documentario sul mondo del lavoro del Nuovo Cinema Aquila (#ildiariodellachiusura) e con le riflessioni di Giorgio Gosetti su “Cinema e lavoro”, a cura della Casa del Cinema: in rassegna film, storie, eventi e personaggi, con tanto di link alle pellicole. Alle 11 sarà lanciata, sulle piattaforme social del Teatro di Roma, il videoclip di “Chiuso dentro casa”, la canzone collettiva costruita da ragazzi e famiglie grazie a 300 contributi. Allo stesso orario Romaeuropa propone la video-intervista realizzata durante il REf16 in occasione della presentazione di “Un mondo raro”, live firmato da Dimartino e Fabrizio Cammarata. E, sempre alle 11, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia pubblica sui suoi canali social una “Ninna nanna” della tradizione campana. Alle 12, sul sito romacinefest.org e attraverso i canali @romacityfest interviene Pierfrancesco Favino, che svela il suo rapporto col cinema e fornisce consigli sulla sua professione. Altri appuntamenti, sempre alle ore 12: sui social di @romacinemafest sarà suggerita la visione di “C’est la vie – Prendila come viene” di Eric Toledano, mentre le Biblioteche di Roma ripercorrono la vita lavorativa dei romani, dai volti degli operai dei cantieri, delle fornaci, delle fabbriche agli ambulanti, dai bottegai ai piccoli mercati, fino alle osterie, ai fruttivendoli, con chicche sullo sviluppo delle stazioni e del turismo, della diffusione del cinema e della vita dello spettacolo in città. Alle 12.30 la regista Francesca Comencini racconta “Mobbing – Mi piace lavorare”. E nel pomeriggio? Alle 14 la biblioteca di Valle Aurelia pubblica una video-lettura delle più celebri filastrocche di Gianni Rodari dedicate ai mestieri. Alle 14.30, grazie al video “Immagini femminili” torna protagonista sui canali social della Galleria d’arte Moderna l’esposizione “Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione”. Alle 16 su #TdROnline si ascolta l’attore Gabriele Portoghese e mezz’ora dopo 16.30 Mario Di Francesco porta i visitatori virtuali tra i ricordi di Villa Borghese, tra cinema, attori, set, ciak; dalle 17 (e fino alle 20) va on air la diretta giornaliera di Radio India, mentre alle 18 diventa protagonista l’opera lirica con “OperaCamion Figaro!” del Teatro dell’Opera, sul cui canale YouTube sarà possibile vedere il Barbiere di Sivilia di Rossini. Alle 19 appuntamento tra Giorgio Barberio e il regista/direttore del teatro nazionale di Lisbona Tiago Rodrigues. Chiudono gli appuntamenti musicali dell’orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e della Casa del Jazz. E durante la giornata non mancheranno iniziative digital a cura della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, che attraversa i musei della città. Speciale playlist anche sul canale Spotify del Macro. Fonte: la Repubblica