IL TEATRO TIRSO DE MOLINA SI RIVOLGE AI SUOI SPETTATORI

Teatro Tirso De MolinaScrive il gestore del Teatro Tirso de Molina di via Tirso: “Care Amiche e Cari Amici, in questa fase di grave emergenza sanitaria del nostro Paese desidero esprimere a tutti voi la mia solidarietà e vicinanza. Il Teatro Tirso ha scelto, nel rispetto dei suoi clienti, di essere sempre attivo mantenendo il contatto diretto sia via telefono che via mail per qualunque chiarimento in merito agli impegni presi nei vostri confronti. Leggendo le vostre mail credo sia opportuno, nei limiti del possibile, cercare di fare il punto della situazione ipotizzando tre soluzioni: Prima ipotesi: prolungamento della quarantena fino al 3 maggio (cioè di un altro mese rispetto al decreto precedente). Questa ipotesi ci darebbe la possibilità di riaprire i battenti in tempo per potervi permettere di usufruire dell’ultimo spettacolo in abbonamento (in tal caso ne avreste persi soltanto due che verranno recuperati nella prossima stagione). Seconda ipotesi: prolungamento della quarantena fino al 3 giugno (cioè di due mesi rispetto al decreto ultimo). In tal caso gli spettacoli persi diventano tre e verranno recuperati nella prossima stagione, conseguentemente l’abbonamento completo da 8 spettacoli diventerà da 11 spettacoli mantenendo lo stesso costo dell’anno precedente. Il ministero ci ha fornito una terza ipotesi che è quella di rimanere aperti nei mesi estivi (giugno, luglio e agosto) per recuperare gli spettacoli e le attività costrette al fermo. Al momento possiamo solo ipotizzare quale sarà il futuro ma sarà nostra cura tenervi informati sulle decisioni prese. Per coloro che hanno acquistato biglietti su piattaforme online, come già detto, dovranno contattare direttamente la società inerente all’acquisto. Il Teatro Tirso può rispondere soltanto dei biglietti acquistati presso il nostro botteghino, in questo caso i biglietti rimangono validi per la prossima stagione. Il Servizio Clienti è gestito da remoto dai nostri operatori e sarà garantita la risposta alle richieste pervenute sia per telefono (dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 18), sia per mail (tirsodemolina.teatro@gmail.com). Vi invitiamo a comunicare tramite l’apposita email in modo da aiutarci ad organizzare al meglio il flusso delle richieste. Credo sia inutile sottolinearvi il danno economico che questa chiusura forzata ha recato al Teatro, un settore ormai da anni lasciato all’abbandono, ancora in funzione grazie solamente alla passione di chi ne fa parte ed al vostro preziosissimo sostegno”.