FLAMINIO: ACCOLTO DALL’ITALIA 22 ANNI FA, ORA EDMOND RICAMBIA

IL PANETTIERE ALBANESEC’è un ragazzo che viene dall’Albania dietro alla favola metropolitana che sta commuovendo tutta Roma. Quell’Albania del premier Edi Rama, che ha inviato nel nostro Paese un’equipe di trenta tra medici e infermieri per aiutarci a combattere il Coronavirus. E questa favola nasce in via Lorenzo il Magnifico, dove Edmond, 39 anni, proprietario del panificio Bon Pan, ha lasciato sui dissuasori di sosta beni di prima necessità per i più bisognosi. Con un messaggio: “Se hai bisogno, questo è per te”. La ragione di questo grandissimo atto di umanità ce la spiega proprio Edmond: “Ho vissuto la fame, sono arrivato nel ’98 in Italia senza una lira, io questi problemi li conosco bene – racconta –. Così ho deciso di lasciare fuori le buste con il pane, perché ho pensato che la gente si vergogna a chiedere da mangiare, e che sarebbe stato meglio lasciarle lì da una parte”. Ventidue anni fa, l’Italia lo ha accolto. E sfamato. E ora lui vuole ricambiare: “Siamo cresciuti col mito dell’Italia da piccoli in Albania, sognavamo di venire qui. Il rapporto con voi italiani è forte – dice Edmond -. Noi albanesi conosciamo la povertà, oggi siamo in ripresa ma non è sempre stato così. Credo che Edi Rama abbia fatto una bellissima cosa, che dimostra il grande cuore degli albanesi e il legame con l’Italia”. A seguire l’esempio di Edmond Prenga sono stati anche altri titolari di esercizi commerciali della via. Tutti stranieri. Come il fruttivendolo e il proprietario del supermarket. “Spesso veniamo attaccati da qualcuno, lo so, ma in queste situazioni di crisi non esistono differenze di religione e di etnia. Siamo tutti uniti. La zona di piazza Bologna ci ha sempre trattato bene, è piena di giovani e brave persone. Quando hanno visto la nostra iniziativa, in molti si sono commossi”, chiosa Edmond. La sua attività, Bon Pan, effettua anche servizio a domicilio. Per mettervi in contatto con lui, potete chiamare lo 0645422232. Fonte: RomaH24