E LE SCUOLE RESTANO CHIUSE

CONTEIl premier Giuseppe Conte, nel discorso tenuto ieri (l’ultimo in ordine di tempo) ha fatto riferimento, come ci si attendeva, a scuole e università: “La sospensione delle attività didattiche proseguirà oltre il termine del 3 aprile. Non c’è una prospettiva imminente di un ritorno all’ordinario per scuola e all’università”. Sui servizi definiti non essenziali: “Per quanto riguarda la ripresa delle attività produttive è una misura che allo stato attuale non sappiamo ancora, è ancora troppo presto. Lunedì avrò un nuovo confronto col Comitato tecnico-scientifico”.