VIA OMBRONE: SPAZIOCIMA, IN MOSTRA OPERE DI MAURO DE LUCA

_Focus_, olio 50x70_Look down gen_, olio 70x100In un’epoca come la nostra, in cui la forma sovrasta impetuosamente il contenuto e in cui non ci sono né ieri né domani, ma solo un eterno presente, spesso senza obiettivi, c’è ancora tempo (e spazio) per credere negli angeli? Sembrerebbe questo il quesito da cui è partito l’illustratore, pittore e scenografo romano Mauro De Luca, che immagina una nuova versione di creature alate, più social, più tecnologiche ma, al contempo, anche più deboli. _Distratta_, olio 70x100Tra sguardi indagatori e animali intesi come, a loro volta, spiriti guida, tra smartphone e sconfitte eteree, i soggetti dell’artista romano rappresentano, talvolta anche in chiave ironica, la disfatta della speranza e la tangibilità dell’anima stessa. “Lievemente grave” è il nome della prima mostra del 2020 di Galleria SpazioCima, sita in via Ombrone 9, Roma, che si concluderà il 2 marzo. La mostra, organizzata e curata da Roberta Cima, è a ingresso libero, da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19 e sabato su appuntamento. Circa quindici le opere in esposizione, prevalentemente acrilici su tela, di vari formati.