PARCO NEMORENSE, LAVORI A RILENTO

PARCO NEMORENSEPanchine distrutte, fontane e inferriate vandalizzate e le mura e le serrande del Bistrot dove si svolge la rassegna estiva BePop, gestito dalla cooperativa Barikamà e da Grandma, completamente sfregiate dalle scritte dei writer. Da più di tre mesi il Parco Nemorense è passato nelle mani del Dipartimento di Tutela Ambientale per interventi di manutenzione straordinaria. E dovrebbe essere riconsegnato al quartiere, dopo i lavori della ditta appaltatrice, il 10 maggio. Ma intanto, denunciano gli abitanti, i vandali sono in piena azione. Allora la presidente dem del II Municipio, Francesca Del Bello, prima ha scritto all’assessore all’Ambiente del Campidoglio Laura Fiorini un rapporto allarmato, anche sui lavori che vanno a rilento, ma soprattutto sulle incursioni di teppisti. Così un incontro ha fatto il punto della situazione. E adesso si lancia un’idea: installare telecamere di controllo che, una volta restaurato il parco, amatissimo dagli abitanti del quartiere, possano scongiurare nuovi vandalismi. “Sarebbe la soluzione migliore” spiega la minisindaca “Si devono risolvere dei problemi legati alla privacy, ma questo spazio verde sarebbe finalmente al sicuro”. Nel frattempo il Comitato “Quelli  che il parco” che si è sempre battuto per la salvaguardia di questa preziosa area verde si è sciolto dopo dieci anni di battaglie. “A breve” avevano scritto a novembre in una lettera aperta a tutti coloro che hanno a cuore la zona “inizieranno dei lavori soprattutto sui vialetti polverosi per i quali fin dal 2011 avevamo richiesto e sollecitato soluzioni che non erano mai arrivate. Speriamo che gli interventi rispettino quanto più volte concordato fra noi ed i progettisti del Dipartimento. Siamo sicuri che, una volta eseguiti, con la vigilanza di chi ama il parco e, speriamo, dei ragazzi del chiosco, il degrado sarà molto più lento”. Magari anche con l’aiuto delle telecamere. Fonte: la Repubblica