INDAGATI 22 STUDENTI PER LE NOTTI BRAVE ALLA SAPIENZA

la sapienza«Rave» alla Sapienza,è violenza privata: indagati ventidue studenti. Il Teppafest risale al 20 aprile 2018: in seguito ne erano stati organizzati altri. L’inchiesta era partita dalla denuncia del rettorato. Le notti brave dell’ateneo sono pure legate alla tragedia di Francesco Ginese, il ragazzo di Foggia morto dopo un incidente avvenuto in un party notturno presso l’università. Il 26enne era stato operato d’urgenza al Policlinico Umberto I nel giugno dello scorso anno, ma non ce l’aveva fatta.