MOVIDA: CONTROLLI DEI CARABINIERI NEI QUARTIERI DEL MUNICIPIO

4795023_controlliCrescono i controlli, ma soprattutto aumentano le sanzioni per guida in stato d’ebbrezza nella Capitale. Nel 2019, rispetto allo scorso anno, sono salite del 20 per cento quelle elevate ad automobilisti che si erano messi al volante, nonostante avessero bevuto oltre i limiti consentiti (è di 0,50 il tasso alcolemico consentito). 4795023_controlli4Parliamo di oltre 600 casi. A riprova che dietro l’omicidio delle due sedicenni Gaia e Camilla – travolte a corso Francia dal ventenne Pietro Genovese trovato poi positivo all’alcool test – c’è un’emergenza spesso sottovalutata: soltanto nei primi nove mesi dell’anno cento persone coinvolte in incidenti stradali 4795023_controlli2hanno perso la vita nella città di Roma. Guardando ai dati forniti dal corpo della polizia locale di Roma Capitale, i vigili sempre dall’inizio dell’anno hanno effettuato quasi 550.000 controlli per verificare l’osservanza delle norme del codice della strada. Circa il doppio di quelli effettuati nelle altre grandi città italiane e con un incremento del 19,3 per cento rispetto al 2018. I caschi bianchi, nel lavoro di pattugliamento, hanno contestato oltre 1.100.000 di violazioni: un numero che segna un incremento del 13, 4 per cento rispetto allo scorso anno. Tenendo conto che ogni anni nell’Urbe circolano circa 3,5 milioni e mezzo di veicoli, un automobilista su tre contravviene alle norme del codice della strada.  Controlli durante la movida sono stati effettuati dai carabinieri nei quartieri Nomentano, Parioli, Salario e Trieste – come si vede dalle foto – e sono state effettuate denunce e sanzioni.