QUANDO PORTA PINCIANA VENNE IMPACCHETTATA DA CHRISTO

I meno giovani  ricorderanno che nel gennaio del 1974 l’artista Christo impacchettò i quattro archi di Porta Pinciana, ovvero il tratto delle antiche mura aureliane compreso tra Villa Borghese e via Veneto. Utilizzando tessuto in polipropilene e corde in dacron, l’artista coprì entrambi i lati delle mura, la parte superiore e gli archi. L’installazione, esposta per quaranta giorni, faceva parte della mostra ‘Contemporanea’ per gli Incontri Internazionali d’Arte, a cura di Achille Bonito Oliva, svoltasi nel garage sotterraneo di Villa Borghese. Quattro i giorni di lavoro impiegati per l’esecuzione dell’opera: dal 27 al 30 gennaio.