LUNGOTEVERE ARNALDO DA BRESCIA, IL PARCHEGGIO SI FARÀ

lungotevere arnaldo da bresciaVia libera della Giunta capitolina alla variante di progetto del parcheggio Lungotevere Arnaldo da Brescia, tra ponte Regina Margherita e ponte Matteotti, una delibera fondamentale e propedeutica all’avvio dei lavori. “Con questo atto facciamo un ulteriore passo in avanti verso la realizzazione di un’opera attesa da oltre dieci anni. Un’opera che servirà a riqualificare l’intera zona e a garantire ai residenti nuovi spazi di sosta interrati, liberando la superficie per il trasporto pubblico e il passaggio pedonale” dichiara la sindaca Virginia Raggi. La Giunta ha dato mandato agli uffici di procedere alla modifica della convenzione con le due società concessionarie dell’opera. Una volta predisposti i necessari atti amministrativi e acquisito il parere della Commissione di alta vigilanza (Cav), si potrà procedere con il rilascio del permesso di costruire e l’inizio dei lavori. “Passo dopo passo stiamo mettendo fine alle inefficienze del passato, sbloccando situazioni ferme da oltre un decennio. Con questo nuovo parcheggio, residenti e cittadini avranno a disposizione uno spazio fondamentale, la cui realizzazione contribuirà a riqualificare tutta l’area.  Sottolineo inoltre che gli uffici competenti, assicureranno il monitoraggio dei lavori in tutte le fasi”, aggiunge l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese. Nel dettaglio il parcheggio ricade in parte, nel tratto da Ponte Regina Margherita a Via Luisa di Savoia, nel territorio del Municipio I, e per la seconda parte, da Via Luisa di Savoia a Ponte Pietro Nenni, nel Municipio II. Sarà costituito da 156 posti auto, ripartiti in 47 box (di cui uno doppio), 46 stalli pertinenziali (a disposizione dei residenti che li acquisteranno) e 62 posti a rotazione per i privati. “Anche qui un progetto atteso da oltre un decennio dai cittadini, un cantiere che aveva portato degrado in un’area importante del Lungotevere. Finalmente abbiamo sbloccato questa importante opera che aiuterà a decongestionare il Lungotevere e creare un’alternativa per la sosta che sia sostenibile e soprattutto efficace e che possa ripristinare il decoro” afferma il presidente della Commissione Mobilità, Enrico Stefàno. Fonte: Romatoday