PIAZZALE FLAMINIO: LE BARRIERE DELLA ROMA NORD

FERROVIA ROMA NORDLa capitale delle barriere archittettoniche mostra ancora una volta il suo lato peggiore. A distanza di pochi giorni dall’ultimo episodio avvenuto lo scorso 17 settembre, (quando un turista sudamericano è rimasto bloccato nella stazione metro Cipro a causa degli ascensori fuori servizio ed è stato portato a braccia da alcuni passeggeri), un nuovo caso di disagio patito da un disabile. Questa volta vittima del disservizio è un anziano in carrozzina, portato di peso da alcuni utenti occasionali che si sono mobilitati per farlo salire sul treno. La vicenda, raccontata da Leggo, risale al 6 ottobre scorso ed è avvenuta sulla tratta Roma-Viterbo, la linea regionale conosciuta anche come la Roma Nord, da tempo sotto i riflettori per i continui disservizi che offre ai pendolari, tra treni soppressi, lunghi ritardi e orari delle corse che spesso non combaciano con quelli delle app più in uso dai pendolari. La scena è stata immortalata da una passeggera, Maria Elena, ed è stata poco dopo postata sulla pagina social Fb del Comitato pendolari ferrovia Roma Nord. Nella foto si vedono dei ragazzi che, non senza difficoltà, aiutano un disabile in carrozzina a salire sul treno. “Tristezza e coraggio a Roma Nord nel 2019 – si legge nel post – Questa foto dovrebbe fare riflettere e vergognare gli assessori regionali, comunali, e drigenti Atac. E la ferrovia Roma Nord è certo l’unico mezzo pubblico della Capitale dove non è possibile fare salire carrozzine, passeggini e biciclette. Non ci sono impianti di sollevamento o discesa per agevolare gli utenti che hanno bisogno di aiuto. Noi andremo avanti e ci batteremo anche per loro”. Sulla vicenda è intervenuto anche Fabrizio Bonanni, presidente del Comitato pendolari Roma Nord: “È scandaloso. La stazione Roma – Flaminio è palesemente non a norma per l’accessibilità, così come numerose stazioni extra-urbane, tra cui quella di Sacrofano – dice Bonanni.- Il treno ha un dislivello di mezzo metro che non permette l’accesso facilitato alle persone disabili e in carrozzina e alle mamme con il passeggino. Non c’è un montascale e stiamo attendendo ancora la riapertura del cantiere per finire i lavori della nuova stazione Flaminio (chiusa da ottobre 2018)”. Fonte: la Repubblica