MICHAEL STIPE AL MAXXI SI RACCONTA

stipe maxxiGrande partecipazione di pubblico al Maxxi, museo delle arti del XXI secolo, dove Michael Stipe ha presentato Our Interference Time – A Visual Record, il suo secondo libro fotografico a un anno di distanza da Volume 1, uscito per Damiani. Nell’opera, realizzata insieme allo scrittore e artista canadese Douglas Coupland, l’ex frontman della storica rock band dei Rem. riflette sul passaggio dalla cultura analogica a quella digitale e su come queste interagiscono tra di loro. Stipe racconta che la sua passione per la fotografia è nata all’età di 14 anni, prima ancora di scoprire la musica. Contemporaneamente cominciava a interessarsi alle tematiche ambientali. L’artista devolverà i ricavi del primo anno di vendite del singolo ‘Your capricious soul’, con il quale inaugura la sua carriera di solista, all’associazione ambientalista Extinction Rebellion. Fonte: la Repubblica