SABATO I “CARMINA BURANA” ALL’EX CASERMA DI VIA GUIDO RENI

Carmina Burana Carl OrffSabato 12 ottobre alle ore 21 “Carmina Burana” nella partitura di Carl Orff all’ex Caserma di via Guido Reni. Con Rossana Cardia soprano, Enrico Torre controtenore, Alessio Quaresima Escobar basso. Diego Moccia e Alessandro Romagnoli al pianoforte. Opera in Roma Percussion’s Ensemble; balletti e coreografie di Minea De Mattia; Nuova Arcadia Choir; i Solisti dell’Orchestra Sinfonica Città di Roma. Direttore, Pier Giorgio Dionisi. L’incontro tra la tradizione popolare e la musica colta: le musiche e i canti medievali originali dei Carmina integrati con la partitura di Carl Orff; l’unione di coro, pianoforte e percussioni sinfoniche con gli strumenti antichi e popolari. Un grande ensemble che vuole tracciare un ponte tra storia e tradizione, cercando di riportare i canti religiosi o profani, scherzosi, amatori, satirici, blasfemi e mistici che compongono i Carmina Burana, alla loro dimensione originaria alla quale si ispirò Carl Orff per la sua omonima composizione nel 1937. Il progetto vuole riportare all’origine lo spirito di mosaico multilingue e multiculturale che animava i racconti e le storie narrate nel “Codex burnus” che prese successivamente il nome di Carmina Burana. Sul palco, oltre cento persone: un grande ensemble classico diretto dal Maestro Pier Giorgio Dionisi, composto da tre voci liriche soliste, due pianoforti, percussioni sinfoniche, due cori e un corpo di ballo. Uno spettacolo coinvolgente, che fa capire la forza della musica popolare come musica dell’incontro e diventa, nell’esecuzione trascinante dell’ensemble e nella potente esibizione del balletto, un ponte tra passato e presente, tra musica “colta” e tradizionale.