VIA CHEREN: APRE OHANA, CENTRO PER LE FAMIGLIE

Apre Ohana, il centro per le famiglie del II Municipio in via Cheren 5, uno spazio pubblico e gratuito di ascolto e di sostegno per tutte le persone del territorio che lavorerà in collaborazione con le istituzioni, le scuole e i servizi locali. L’inaugurazione è prevista per martedì 1 ottobre alle 15. Il centro sarà aperto tutti i giorni e offrirà su appuntamento CENTRO PER LE FAMIGLIEinnumerevoli servizi: sostegno psicologico, consulenza educativa, gruppi tematici, mediazione familiare e culturale, consulenza legale in diritto di famiglia. «In un momento di grande trasformazione della nostra società caratterizzato da una forte carenza di investimenti nelle politiche di welfare locale, il nostro Municipio mette a disposizione uno spazio di solidarietà ed inclusione aperto a tutti i nuclei familiari e a ogni cittadino, dai più piccoli agli adolescenti, dai genitori agli anziani, dai migranti a coloro che hanno bisogno di un aiuto o un confronto», dichiarano in una nota la presidente Francesca Del Bello e gli assessori alle politiche educative e sociali Emanuele Gisci e Carla Fermariello. «Ohana – aggiungono- sarà un punto dì riferimento della cittadinanza per combattere la solitudine che spesso colpisce le persone nei momenti di difficoltà o di conflitto nelle relazioni». Il centro famiglie, gestito dalla cooperativa «Obiettivo uomo» nasce per volontà del Secondo Municipio con un finanziamento biennale di 140 mila euro (Fondi regionali e legge 285) e all’interno di uno spazio del patrimonio municipale riqualificato ad hoc dopo anni di chiusura. “Un percorso lungo e complesso – precisa la presidente Del Bello – che si conclude non solo con l’idea di erogazione di servizi gratuiti ma anche con la valorizzazione di un bene pubblico». Il centro accoglie le richieste di aiuto spontanee da parte di ogni cittadino o quelle provenienti dai servizi socio sanitari del territorio attraverso consulenze professionali, trattamenti specialistici e percorsi volti a rafforzare, integrare ed esprimere più efficacemente sia le risorse individuali che le competenze relazionali. Ohana opera con un approccio multi- disciplinare a cura di uno staff di educatori, psicologi, psicoterapeuti, mediatori culturali ed avvocati, integrata e coordinata dal Servizio sociale professionale del Municipio in rete con i servizi sociali, educativi e sanitari. Fonte: Corriere della Sera