MACRO ASILO DI VIA NIZZA: OGGI MOSTRA SULLA LINGUA DEI SEGNI

MACROTutto nasce dalla Lis, la lingua dei segni usata dalle persone che non riescono a sentire i suoni. E così è nata una mostra collettiva che viene presentata nella Sala Cinema del Macro Asilo di via Nizza 138 sabato 28 settembre alle 17.30. Si chiama “Ti sento! Non essere sordo alle emozioni” ed è curata da Francesca Masiero, un progetto che intende mettere a confronto il mondo dei sordi e quello degli udenti, scoprendo proprio l’enorme potenziale comunicativo della Lis, fatta di espressioni emotive e gestualità. La presentazione, che non a caso si colloca nella Settimana Internazionale del Sordo (dal 23 al 29 settembre), anticipa la mostra che si terrà nel prossimo autunno. Gli artisti, sordi e udenti, coinvolti sono Alessandro Arrigo, Re Barbus, ovvero Vissia Giustarini, che lavora su collage di fotografie, The Silent Beat, la prima compagnia di danza costituita solo da ballerini sordi, Marco Capellacci, Marco Verni, Cristina Eidel, Konstantinos Papaioannou e Gina Scanzani. Attraverso la sperimentazione di grafiche, collage, performance e fotografia, racconteranno il silenzio e la mancanza di suono, mettendo in discussione certezze acquisite e aiuteranno a comprendere meglio il valore e il significato più profondo della parola e della comunicazione con l’altro. Fonte: la Repubblica