VIA GRAMSCI: RASSEGNA DI FILM GIAPPONESI FINO A DICEMBRE

All’Istituto Giapponese di via Gramsci dal 1 ottobre al 3 dicembre la rassegna “Tra vecchie pellicole e nuovi arrivi con un omaggio a Kiki Kirin”. Proiezioni ore 17 o 19, sabato ore 11. Film in versione originale con sottotitoli in italiano e/o inglese. L’autunno si apre dunque con una rassegna multigenere che include recenti acquisizioni della Japan Foundation filmFilm Library di Tokyo e pellicole della Cineteca dell’Istituto Giapponese. Tra i nuovi film, due titoli – Mori no iru basho/Mori, The Artist’s Habitat  e Nichinichi kore kojitsu/Every Day a Good Day, entrambe del 2018 – si pregiano della recitazione di Kiki Kirin (1943-2018), carismatica attrice scomparsa lo scorso anno, motivo per cui si è deciso di renderle un affettuoso omaggio rispolverando tre vecchie pellicole 16mm di fine anni ’70-fine anni ’80 che vedono l’attrice recitare in ruoli minori, ma già rivelatori della sua spiccata personalità attoriale. Tra le nuove acquisizioni il dramma poliziesco Daremo mamotte kurenai /Nobody to watch over me (2008) vincitore del Premio per la Miglior Sceneggiatura al 2008 Montreal World Film Festival, la commedia romantica Katte ni Furuetero/Tremble All You Want (2017) tratto da un romanzo della scrittrice Risa Wataya, il divertente fantasy  live-action  Destiny. Kamakura monogatari /Destiny: The Tale of Kamakura (2017) diretto da un mago degli effetti speciali come Takashi Yamazaki, per proseguire con Papa no obento wa sekai ichi / Dad’s Lunch Box (2017) basato su una storia vera condensata in un singolo tweet di una liceale, postato e divenuto virale sui social, e infine l’avvincente sfida sportiva di tennis tavolo in Mikkusu /Mixed Double (2017), con due cameo di campioni giapponesi di ping-pong quali Kasumi Ishikawa e Jun Mizutani.