SI CONCLUDE ALL’AUDITORIUM “UNA STRISCIA DI TERRA FECONDA”

Una_striscia_di_terra_profondaSi conclude oggi Una striscia di terra feconda, il festival franco-italiano di jazz e musiche improvvisate giunto alla sua XXII edizione. La manifestazione, che si è tenuta tra l’Auditorium Parco della Musica e la Casa del Jazz, da un’idea e sotto la direzione di Armand Meignan e Paolo Damiani, è a cura del Teatro dell’Ascolto. In chiusura, alle 21, nel Teatro Studio dell’Auditorium, La femme d’à côté: proiezione di estratti dal film di Francois Truffaut accompagnati dalla musica di Rita Marcotulli al pianoforte, Michel Benita al contrabbasso, Luciano Biondini alla fisarmonica, Javier Girotto al sax baritono e soprano, Aurora Barbatelli all’arpa celtica e Roberto Gatto alla batteria, con la regia di Maria Teresa De Vito. A seguire, WeTuba, il progetto di Ada Montellanico, cantante e compositrice, che sarà accompagnata da Michel Godard, tuba e serpentone, Simone Graziano al pianoforte, Francesco Diodati alla chitarra e Francesco Ponticelli al contrabbasso.