TRIESTE E LIBIA: SERRANDE ABBASSATE PER MARIO CERCIELLO

serrandeSerrande abbassate. Un gesto tanto semplice quanto significativo per esprimere il cordoglio per la tragica morte di Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere dei carabinieri ucciso con undici coltellate nel quartiere Prati nella notte tra giovedì 25 e venerdì 26 luglio. Così i commercianti di viale Libia e viale Eritrea, nel Trieste-Salario, hanno accolto l’invito del presidente dell’associazione Botteghe Storiche di Roma, Giulio Anticoli, di chiudere, per 10 minuti in segno di lutto, le proprie attività, proprio in concomitanza con i funerali a Somma Vesuviana, il paese di origine del carabiniere. Fonte: Roma H24