PIAZZA PERIN DEL VAGA ADESSO È UN “GIOIELLINO” PEDONALE

Piazza Perin del Vaga pedonalizzata. Rinasce senza auto e scooter la piazza del Flaminio, già premiata dal Fai, il Fondo Ambiente Italiano, come opera di particolare interesse urbanistico. A quattro mesi dall’inizio dei lavori il Secondo Municipio è pronto dunque a godersi il suo “gioiellino” architettonico libero da rumori, clacson e smog.  Un’elegante ellissi racchiusa tra tre palazzi, un tempo popolari, dove ai lati sorgono due fontane in travertino con i delfini dalla coda alzata: qui Comune e Municipio II hanno PIAZZA PERIN DEL VAGAimmaginato un vero e proprio “salotto” del quartiere a disposizione di residenti e turisti. Circa 110mila euro le risorse investite da via Dire Daua per la riqualificazione di piazza Perin del Vaga, fondi reperiti addirittura da uno stanziamento del Ministero dell’Ambiente risalente al 2014-2015. Nel marzo scorso l’avvio del cantiere: completo rifacimento della pavimentazione con lastre in monostrato vulcanico bocciardato, l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti, l’installazione di una rastrelliera per le biciclette e la realizzazione della nuova segnaletica stradale. Così oggi appare piazza Perin del Vaga dichiarata area pedonale con Deliberazione della Giunta Capitolina il 10 maggio scorso. Una delle opere di riqualificazione “che danno un valore aggiunto alla zona e che ci permettono di restituire spazi ai cittadini, togliendoli alle auto private” – aveva commentato la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, all’apertura del cantiere. Giovedì 11 luglio alle ore 19 il taglio del nastro di piazza Perin del Vaga riqualificata e pedonale: “Un modo per rendere ancora più incantevole un luogo dal grande valore artistico” – gioiscono dal Secondo Municipio. Il Flaminio è pronto a godersi il suo elegante e particolare “salotto”, liberato da sosta selvaggia e caos. Fonte: Romatoday