UN ANNO FA CI LASCIAVA MASSIMO TALLARIGO

massimo tallarigoUn anno fa ci lasciava Massimo Tallarigo. In un modo improvviso e inaspettato. Lo avevamo sentito qualche ora prima perché risolvesse come al solito un problema informatico. Ci eravamo conosciuti tra i soci di Amuse e poi l’amicizia si era consolidata quando avevamo fondato insieme Roma2oggi. Massimo, in particolare, aveva messo su il sito grazie alle sue competenze tecnologiche e a volte scriveva anche dei pezzi, specie quelli che riguardavano il suo quartiere, il Flaminio, per i problemi legati al decoro urbano e non solo. Qualche mese fa, Amuse ha voluto ricordarlo piantando un albero in piazza Apollodoro che, ci dicono, in questi giorni è pure fiorito. E Massimo era un amante dei fiori che fotografava spesso, con la bravura che si addice ad un professionista.