VIA SAVOIA: SI PARLA DI BAUHAUS E AVANGUARDIA FEMMINILE

Giovedì 16 maggio nella sede del Goethe Institut di via Savoia, alle ore 16 conferenza dal titolo ”Bauhaus: l’avanguardia era anche femminile”. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Seguirà la proiezione di documentari. Interverranno: Mary Pepchinski (Technische Universität Dresden), Claudia Mattogno e Chiara Belingardi (Dicea Sapienza), Alessandra Criconia e Domizia Mandolesi (Diap Sapienza), Valeria Palumbo (giornalista). Il seminario proposto a Roma vuole mettere in luce un aspetto meno indagato, ma di grande rilevanza: quello della presenza femminile, docenti e studenti, all’interno della LOCANDINA GOETHEscuola, i ruoli che queste donne hanno ricoperto, la restituzione (spesso mancata o comunque oscurata) del loro apporto, il valore e la specificità delle esperienze artistiche da loro condotte. La scuola inizialmente prometteva un’equità di accesso e di possibilità per tutti, caratterizzandosi così per essere all’avanguardia nel contesto europeo anche sotto questo aspetto. Tuttavia l’esperienza delle donne nel Bauhaus ha una storia specifica, che racconta come fossero diversamente percepite e vissute le loro creatività e progettualità. Lo scopo del seminario è quello di indagare e valorizzare le specificità dell’apporto di queste figure meno note, contribuire a restituire loro la giusta visibilità, far conoscere e diffondere i loro lavori, approfondire le loro biografie e ragionare su tematiche più ampie che investono il ruolo delle donne nelle discipline artistiche e di progetto.