LA SAPIENZA: FORZA NUOVA VUOLE IMPEDIRE INTERVENTO DI LUCANO

LOCANDINAForza Nuova minaccia di impedire l’intervento, alla Sapienza di Roma, di Mimmo Lucano, sindaco sospeso di Riace. “Siamo pronti a bloccare la conferenza del sindaco indagato con un comizio di Roberto Fiore in piazzale Aldo Moro”, dicono su Facebook. Segue il consueto bagaglio di propaganda di Forza Nuova: “Diremo no a Lucano, no alla sostituzione etnica, no al business dell’accoglienza. Non possiamo tollerare che questo nemico dell’Italia salga in cattedra”. Questa, dunque, la posizione del movimento di estrema destra in vista dell’incontro lunedì all’università. Lucano dovrebbe parlare agli studenti dell’esperienza di Riace, del “cammino di rinascita di un paese abbandonato”. Lucano replica: “Io nemico dell’Italia? Una assurdità. La loro protesta non mi spaventa, mi interessa invece parlare agli studenti, che sono il futuro della nostra società. In Italia viviamo un momento difficile in cui ci viene detto che deve prevalere la disumanità: si è creato un clima d’odio, di forte contrapposizione sociale, ed è inutile girarci intorno, c’è una deriva fascista”.  La minaccia di Forza Nuova provoca la reazione indignata di molte forze politiche. “Sono certo che le forze dell’ordine, il prefetto e la questura garantiranno la libertà di espressione all’interno dell’Università La Sapienza”, ha commentato il leader del Pd, Nicola Zingaretti. Ed ha poi aggiunto: “Ma è evidente che solo l’annuncio di volere impedire un evento, come quello con Mimmo Lucano, è una provocazione che ci dice quanto sia importante accendere, in tutto il Paese, una battaglia delle idee a difesa della Costituzione e della democrazia”. Fonte: la Repubblica