I GIOVANI DEL MUNICIPIO II CONTRO L’ORDINANZA ANTI ALCOL

ConsiglioGiovani1_d0“Questa sera (ieri, ndr) scatterà una nuova ordinanza anti alcool a firma della Sindaca Virginia Raggi. Una proroga che sembra essere l’ennesima scelta disperata della prima cittadina per poter affermare di aver fatto qualcosa, e non una soluzione al problema. La precedente ordinanza anti alcool, emanata dopo la tragica morte di Desirée, ha provocato solo una desertificazione di San Lorenzo e nessuna risoluzione dei problemi di Piazza Bologna. Il divieto della Sindaca Raggi è l’ennesimo slogan che regala alla Città di Roma. È la riposta semplicistica di un’Istituzione che vuole continuare a nascondere il problema. Il problema non è l’alcool ma la mancanza di luoghi, opportunità e palinsesti culturali gratuiti dedicati ai giovani romani e fuori-sede della Capitale. La Sindaca Virginia Raggi deve smetterla con questa miope politica repressiva, ma deve iniziare una seria politica di rigenerazione dei territori di Piazza Bologna, Viale Ippocrate, Piazzale delle Province e San Lorenzo favorendo il dialogo tra i residenti e gli studenti, e offrendo a questi ultimi – se intende cacciarli dalle Piazze – alternative culturali. La logica vuole che se da una parte si vieta la somministrazione degli alcolici dalle 21.00, dall’altra si garantisce alternative ai ragazzi che popolano il quartiere universitario di Roma. E la Sindaca come lo fa? In nessun modo. L’Estate Romana – unico strumento dell’Amministrazione nell’ambito culturale – non mette a bando nessun luogo pubblico del territorio interessato.  Invece, per trasformare la movida da problema ad opportunità bisogna creare alternative culturali e costruire un serio processo di politiche per i giovani della capitale. È ora che il Municipio scenda in campo per mettere un’argine a queste scelte unilaterali e miopi della Sindaca. Per questo sollecitiamo l’intervento della Presidente del Municipio Francesca Del Bello, al fine di evitare la creazione di ulteriori conflitti sociali tra studenti e residenti. Almeno il Municipio non tradisca le nuove generazioni e, come promesso dalla Presidente in alcuni incontri con il Consiglio dei Giovani, pianifichi un intervento per creare nuovi spazi e attività per i giovani così da offrire loro alternative alle piazze”. Così in una nota il Consiglio dei Giovani del II Municipio di Roma.