ALBERI CADUTI: CHI HA FATTO (MUNICIPIO), CHI NO (COMUNE)

ALBERI-VILLA-ADAScrive il consigliere municipale Andrea Rollin sulla sua newsletter: “In questo periodo numerosi alberi sono caduti , a causa del forte vento, e solo grazie a un lavoro del Municipio si sono potuti levare i  pezzi che ostruivano il passaggio delle macchine. Il Comune infatti  si è dimostrato essere totalmente assente:  ha subito proceduto,  attraverso il servizio giardini e le società che hanno vinto la gara di appalto per taglio e potatura di alberi,   ad abbattere numerosi alberi senza seguire nessun criterio, in particolare nelle ville. Inoltre lo stesso comune (servizio giardini) non rende noti i risultati del monitoraggio dello stato di salute di  molte essenze arboree presenti nel territorio di Roma. Anche questo servizio  è stato svolto da società che hanno vinto una gara, ma si può dire quasi con certezza che si tratta di soldi pubblici sprecati visto che  tale monitoraggio sembra non esserci realmente stato visto che nessuno né comunica gli esiti. Per esempio ho seguito la vicenda di Villa Paganini: nella villa vi sono effettivamente da tempo degli  alberi che sembrano  pericolanti proprio nelle vicinanze della scuola e solo dopo varie rimostranze e un aiuto logistico da parte  del Municipio sono stati tagliati altri 5 alberi, negli scorsi mesi ne sono stati tagliati altri nella stessa villa,  non finendo nemmeno il lavoro:  le cataste dei tronchi, giacciono da giorni  nella stessa villa. Nessuno  è in grado di dimostrare se  gli arbusti tagliati fossero  effettivamente da abbattere o semplicemente da curare e potare. Infatti. nonostante gli uffici comunali abbiano più volte affermato che vi sia stato un effettivo  monitoraggio  degli arbusti presenti nella villa, non sono ad oggi disponibili gli esiti di tale controllo e la stessa situazione accade per molte aree verdi di Roma”.