L’ORA D’ARTE ALL’AUDITORIUM

tomaso-montanariL’ora d’arte che non pochi vorrebbero cancellare dai programmi scolastici è prima di tutto un’ora di libertà, un’ora sulla libertà. L’arte, nel corso dei secoli del suo sviluppo storico, è stata anche il risultato del negoziato su quanta libertà fosse permessa dal potere (il committente) all’artista, senza questo rapporto non si capirebbe l’arte antica e quella moderna. L’arte è lo spazio della massima libertà dell’artista che nei limiti spaziali di una tela o in quelli di un blocco di pietra (nello spazio più esteso di una stanza o di un intero palazzo) rappresenta la sua libertà visiva. A Libri Come il critico militante Tomaso Montanari, sostenitore di una funzione civile ed educativa di ogni spazio museale, di ogni luogo artistico, tiene la sua lezione sul rapporto tra Arte e Libertà, partendo anche dal suo recente saggio galleria, L’ora d’arte. Oggi, alle 15, Teatro Studio Borgna dell’Auditorium.