CASA DEL CINEMA: IL DOC DI NANNI MORETTI SUL CILE E NON SOLO

recensione-santiago-italiaSettimana di altri importanti documentari italiani alla Casa del Cinema di Roma, grazie alla sinergia col Sngci – Nastri d’Argento al Documentario italiano, attribuiti solo pochi giorni fa. Nel penultimo appuntamento della rassegna ItaliaDoc – curata da Maurizio Di Rienzo – verranno proiettati giovedì 14 marzo, con replica domenica 17 marzo, due dei film vincitori di quest’anno. Si comincerà alle ore 18 con Friedkin uncut – Un diavolo di regista di Francesco Zippel, distribuito da Wanted Cinema, appena premiato col Nastro d’Argento quale migliore documentario 2018 sul Cinema. Zippel presenterà questo suo viaggio introspettivo e dibatterà col pubblico sulla vita e sul percorso artistico di Friedkin, regista straordinario e anticonformista che ha saputo affrontare ogni tipo di genere – thriller, horror, noir – regalando autentici capolavori come Il braccio violento della legge (Oscar alla regia) e L’esorcista, oltre a film di culto come Cruising, Vivere e morire a Los Angeles, Il salario della paura. Il documentario, pieno di rivelazioni e approfondimenti sull’universo creativo e inquietante dell’innovativo autore Friedkin, ha ottenuto plauso critico alla scorsa Mostra del cinema di Venezia. Replica domenica 17 alle ore 18. A seguire, alle ore 20.30, altrettanto imperdibile, la visione di Santiago, Italia di Nanni Moretti (che attualmente è sul set del suo nuovo film) scelto dal Sngci per il Nastro d’Argento quale Documentario dell’anno 2018 per argomento, narrativa, valore civile e politico. Il film è la rievocazione non retorica, attraverso immagini rare e interviste significative, dei giorni del 1973 nel democratico Cile di Allende, quando il golpe militare del generale Pinochet avviò la tragica parabola di una dittatura implacabile, cui l’Italia reagì aprendo la sua Ambasciata di Santiago per ospitare il popolo in fuga dalla violenza. Replica domenica 17 alle ore 20.30.