MORTE LO COCO: S’INDAGA PER ISTIGAZIONE AL SUICIDIO

lo cocoIstigazione al suicidio. Questo il reato per cui indagano i pm di Roma in relazione alla morte del noto ematologo, Francesco Lo Coco, 63 anni, che domenica si è tolto la vita lanciandosi dal ponte della Musica. Un suicidio strano, anche perché l’uomo aveva un’agenda fitta di impegni fino al 2020. Il fascicolo – spiega chi indaga – è stato aperto come «atto dovuto» e l’obbiettivo è quello di effettuare una serie di accertamenti. «Al momento non sono emersi però elementi sospetti dietro la decisione dell’uomo di togliersi la vita», hanno spiegato gli investigatori, coordinati dalla procura della Capitale. Nelle scorse ore il pm Margherita Pinto ha disposto un esame esterno della salma che ha confermato l’ipotesi del suicidio. Il docente di ematologia all’università di Tor Vergata domenica era a pranzo con alcune persone in un ristorante al Foro Italico nella zona nord di Roma. Ad un tratto, secondo i racconti dei familiari, si è alzato da tavola e si è diretto verso il ponte della Musica da dove, intorno alle 14 e 30, si è lanciato morendo poi sul colpo. Fonte: la Stampa