VIA RUGGERO FAURO: “GOLA”, UN RISTORANTE TUTTO RINNOVATO

VIA RUGGERO FAURO GOLAC’era una volta un ristorante, di nome Gola, in via Ruggero Fauro (a pochi passi da viale dei Parioli) che offriva una cucina tradizionale, una cucina che faceva gola. Che fine ha fatto? C’è ancora, ha mantenuto lo stesso nome, ma ha cambiato volto, identità e persino quel concetto di ‘gola’ non più inteso come forma di peccato, ma come gioco di sensi. L’idea di presentare un nuovo Gola ai clienti è stata di Simone Segneri, ventottenne appassionato di ristorazione, settore in cui opera da anni la sua famiglia. Il restyling è partito dalle pareti del ristorante che sono state dipinte con diavoletti e donne seducenti, per ricreare un girone dantesco in chiave moderna. Ma il vero restyling è avvenuto in cucina con un altro Simone (Ballicu), classe 1990, chef con diverse esperienze professionali alle spalle (in primo piano quella al ristorante Reale di Niko Romito e quella con Riccardo Di Giacinto a All’Oro e a Capo Faro) a capo di una brigata tutta under 30. Fonte: Romatoday