SAN LORENZO: E I VIGILI BUTTANO LE MASSERIZIE DEI SENZATETTO

clochardC’è chi accumula cartoni e vecchie coperte per sopravvivere al gelo notturno. E c’è chi ne fa una questione di decoro. “Tu almeno avresti la dignità di tenere in ordine – ha detto ieri un vigile urbano a Emilia Giorgi, una coraggiosa cittadina di San Lorenzo – mica come questi qua”. Otto di mattina: Giorgi si affretta su via di Porta Labicana in direzione stazione Termini, ma la sua corsa viene interrotta quando vede alcuni agenti di Polizia locale e operatori Ama intenti a gettar via nel camioncino il cumulo di vecchie giacche e lana di uno sparuto accampamento di senzatetto. “Ma siamo in piena emergenza freddo!”, implora la donna, incredula. L’agente le si avvicina con fare paternalistico: “Signora, se non è d’accordo si candidi in politica. Noi stiamo eseguendo una direttiva dell’amministrazione pubblica”. L’immondizia, le buche, le pistole: l’unica cosa che non ribolle a Roma in questi giorni è il termometro. Chi ha deciso di seguire l’esempio del vicesindaco di Trieste, e di mettere il decoro al posto del cuore, si faccia avanti: stavolta è una questione di dignità. Fonte: la Repubblica