PARIOLI: SCOMPARE L’AMBASCIATORE NORDCOREANO

ambasciata corea del nordÈ direttamente la Presidenza del Consiglio con le due agenzie di sicurezza, Aise e Aisi, ad occuparsi del caso dell’ambasciatore nord-coreano a Roma che ha chiesto assistenza all’Italia per non tornare nel suo Paese. Il ministero degli Esteri italiano ha detto di “non avere notizie” della richiesta di Jo Song-gil, il diplomatico che per oltre un anno è stato ambasciatore nordcoreano reggente in Italia (l’ambasciata si trova ai Parioli, in via Barnaba Oriani, ndr). Ma la precisazione non è una smentita: il Ministero degli Esteri non esclude che Jo possa aver chiesto aiuto ad altri organismi dello Stato, come le agenzie di intelligence. La notizia di questa nuova defezione dalle fila del regime nord-coreano è stata data per primo dal quotidiano sudcoreano JoongAng Ilbo. Il giornale sudcoreano scrive che “Jo ha fatto richiesta di asilo all’inizio di novembre, pochi giorni prima che scadesse il suo mandato in Italia”. Adesso è “protetto dalle autorità italiane in un luogo sicuro”. Fonte: la Repubblica