ECCO TUTTI I MERCATINI DI NATALE DEL MUNICIPIO SECONDO

auditoriumLuccicanti, colorati e pieni di curiosità. I Mercatini di Natale in questi ultimi due weekend si moltiplicano con l’avvicinarsi delle feste. Molti arrivano fino alla Vigilia del 23 e altri, dopo una breve pausa il giorno di Natale, proseguono poi fino al sei gennaio. Spicca, per la bellezza dello sfondo, i tre scarabei di Renzo Piano, “Inverno incantato” all’Auditorium Parco della Musica con più di trenta stand, ognuno con il box sul marciapiede davanti all’ingresso, dove si trova anche la pista di pattinaggio. Tra i tanti banchetti si trovano decorazioni per la casa, libri scultura a tema festivo, palle per l’albero dipinte a mano e festoni di ogni tipo, dorati, vellutati o pieni di fiocchi, per rendere il proprio albero a casa veramente originale e suggestivo. Inverno incantato andrà avanti fino al sei gennaio. Particolarissimo il Fair Christmas Market sul Barcone Baja sotto il Lungotevere Arnaldo da Brescia. Solo sabato 15 con trenta artigiane doc. L’appuntamento organizzato da Christiane Mercieca propone nei banchetti morbide pashimine ricamate, gioielli in bronzo e pietre dure ma anche creazioni originali come quelle di Michela Bruni Reichlin, con giade antiche provenienti dalla Cina e Patrizia Santamaria, creatice del brand “Patsa”, che realizza gioielli, orecchini, anelli e collane, in bronzo fatti con la tecnica della cera persa. Due weekend di “Panettone Party” al Magico Natale di Villa Mercadante ai Parioli. Più di 80 gli espositori nel regno di Laura Colabucci, con abiti vintage, nuove collezioni moda ma anche cose originali cone le creazioni di Freezerino, che realizza contenitori termici per le bottiglie di champagne, maculati, pitonati, con le stelle dorate o rigorosamente tutti rossi. Sfilata di modelle abbigliate da Babbo Natale, sia il 16 che il 23, e panettone, con brindisi, per tutti. Fra gli stand anche l’Antica calzoleria reale, che fa scarpe da uomo artigianali, e gli abiti e accessori fatti da Giorgia Nannini con i tessuti provenienti e prodotti dal suo allevamento di Alpaca. Anche l’Ex Dogana si trasforma in una magica “cittadella dei balocchi”. Il mercatino, con oltre 30 stand, cominciato giovedì 13, andrà avanti fino al 22 (lunedì-venerdì 18/23) sabato e domencia (10/20) e si potrà cercare il “regalo perfetto” fra sfizi, abiti vintage, antiquariato e oggettistica, tutto condito (nell’area Condominio) da un’ampia zona ristoro con hamburger, salsamenteria, degustazioni e Vin Brulè. Durante la manifestazione si terranno anche eventi, mostre e concerti. Da segnalare domenica 16 una giornata tutta dedicata alla famiglia con laboratori per bambini. Tra i tanti quello per costruire “casette di Natale”. Inoltre ci sarà, per i bimbi, l’Ufficio di Babbo Natale, che circondato da renne, controllerà i passaporti per il Polo Nord. Sempre domenica 16, alle 16, spettacolo tradizionale di burattini “Pulcinella ed il Natale” a cura di Gaspare Nasuto. Al Borghetto Flaminio ci sarà un invasione di alberi di Natale addobbati, dolcetti natali e Vin Brulè. Nel mercatino di Paolo Tinarelli ed Enrico Quinto due gli appuntamenti, il 16 ed il 23 (poi andrà in vacanza fino al 13 gennaio) con i 240 banchetti pieni di curiosità di rigatteria ma anche tanti nuovi banchetti natalizi con originali statuine per il presepe, decorazioni per l’albero e per la casa, come lenzuola e coperte rosse. Anche a Porta Pia Alessandro Russo dell’associazione culturale Il Bagatto propone Porta Pia Christmas Market con trenta banchetti e tante cose particolari, per tutti gli appassionati “a caccia” di tesori. Fonte: la Repubblica