AUDITORIUM: CON LA MACINA, MUSICA POPOLARE

LA MACINAUna delle più longeve ed importanti formazioni di musica popolare in Italia, festeggia i suoi 50 anni di attività con un evento straordinario ed imprevedibile, dove il canto si mescola alla terra, la musica all’arte, le radici alle ali. A festeggiare La Macina saliranno sul palco della prestigiosa Sala Petrassi dell’Auditorium, stasera alle 21, alcuni grandi amici ed artisti che in molteplici momenti di questa lunga storia hanno condiviso istanti di vita e di passione con l’ensemble fondato e guidato fin dall’inizio con lucida e visionaria follia da Gastone Pietrucci: aedo malinconico ed ardente, fuoco ed acque di canto. O come altri amano definirlo: il Pasolini del canto popolare italiano. Ricercatore e filosofo, interprete ed autore. Un artista che nella sua lunga carriera ha lavorato per oltre 50 anni raccogliendo e catalogando le antiche voci, i canti e i racconti de le Marche tutte. Tracciando così una mappa della memoria ove colloca i reperti. Per poi indagarne il senso profondo, l’anima e trasferirla nel canto, ovvero il veicolo linguistico specifico attraverso il quale quell’anima si esprime e vive la storia. Nel concerto in Sala Petrassi questi 50 anni rivivranno nell’arco di una serata, incrociando emozioni e racconti, storie e canzoni, memorie e scoperte. A ricomporre ancora una volta lo straordinario patrimonio musicale e culturale che La Macina conserva e rilancia verso il futuro. Il concerto verrà anticipato dalla mostra di 50 anni di arte nel collage di Gastone Pietrucci, leader e fondatore de La Macina.