LA NUOVA STAGIONE MUSICALE DELLA IUC ALLA SAPIENZA

iuc_logo_Cosa prevede la 74a Stagione concertistica 2018-19 della Iuc alla Sapienza? Musica viennese per i due concerti inaugurali: Mozart e Brahms, serenate e danze, con l’eccellente Wiener Concert-Verein, e un grandioso oratorio di Haydn con la prestigiosa Orchestra del XVIII Secolo.Si festeggiano gli anniversari del debutto di tre grandi solisti: Uto Ughi, Bruno Canino e Michele Campanella. Alcuni dei più interessanti pianisti della giovane generazione: Lise de la Salle, Mariam Batsashvili, Ivan Krpan e Alexander Romanovsky. Bravissime violiniste internazionali: Francesca Dego, Veronika Eberle, Anna Tifu e Carolin Widmann. Luca Pisaroni, star italiana del canto e pilastro del Met. Quattro concerti dedicati al Quartetto d’archi, con l’inizio di un ciclo Mozart. Bach e Vivaldi con due dei migliori ensemble barocchi a livello mondiale, Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini e Concerto Köln. Grande jazz: il leggendario Roscoe Mitchell in trio con Trovalusci e Rabbia, il duo Castañeda-Mirabassi, Mare Nostrum con Fresu, Galliano e Lundgren. Due capolavori dell’avanguardia del Novecento: Punkte di Stockhausen e le variazioni su El Pueblo Unido di Rzewski. E tanto Bach: un filo rosso che corre lungo tutta la stagione.