E SE AL VERANO SI TENESSERO CONCERTI?

statua_cimitero_veranoDa quest’anno potrebbero ripartire le visite guidate all’interno dei cimiteri capitolini. È quanto emerso da una commissione capitolina congiunta Cultura-Ambiente svoltasi oggi pomeriggio su richiesta della consigliera del M5s Monica Montella che lamentava lo stop delle visite d’alcuni anni. A settembre la commissione farà probabilmente un sopralluogo e le visite potranno ripartire. «Anche perché – spiega Montella – lo prevede il contratto di servizio». All’interno dei cimiteri, in particolare al Verano, «come avviene in altre città d’Italia» potrebbero addirittura tenersi dei concerti di musica classica. «Da quel che so, i concerti alle Terme di Caracalla garantiscono ottimi introiti- ha detto il consigliere 5 Stelle, Pietro Calabrese – non vedo perché non farli anche al Verano. Con quei guadagni si potrebbero riqualificare i cimiteri che a oggi, in alcuni casi, versano in condizioni di profondo degrado». Proposta che ha trovato consenso anche tra i dirigenti Ama presenti all’audizione e che, a loro volta, ne avevano fatto cenno in apertura: «Magari con decibel solo fino a una certa soglia e ovviamente solo di musica classica, però potrebbe essere un’idea da approfondire- ha detto la funzionaria- in altre città lo fanno. Facciamo come i giapponesi e copiamo da loro». Possibile addirittura la proiezioni di film e documentari. Infine, tra le proposte anche quella di inserire una segnaletica per aiutare i visitatori e le famiglie dei defunti negli oltre 83 ettari del Verano. «Quello di oggi è un primo passo. Seguiranno altre commissioni in cui bisognerà stabilire anche se rendere le visite guidate a pagamento o meno. Quindi, come previsto dal codice degli appalti, potremmo dare il via alle gare», hanno commentato insieme i presidenti delle due commissioni (Daniele Diaco Ambiente e Eleonora Guadagno Cultura). Fonte: il Messaggero