L’ULTIMO CALZOLAIO DI SAN LORENZO

Vincenzo è nato 80 anni fa a Pizzo, in Calabria, e ha iniziato a lavorare quando ne aveva nove. Dopo la guerra, si è trasferito a Roma, continuando a fare scarpe. Oggi porta avanti la sua attività in un piccolo negozio in via dei Latini a San Lorenzo, un quartiere storico di il calzolaioRoma, che un tempo era l’alloggio di operai, ferrovieri e artigiani. Di lui dicono che sia un uomo burbero, ma quando prende in mano un pezzo di pelle non servono troppe parole per trasformarlo in una scarpa: ormai, dopo anni di esperienza, aggiusta e crea calzature “a occhi chiusi”. Il suo mestiere lo definisce “una scienza”. Adesso, però, vorrebbe riposare e lasciare la sua piccola bottega a un allievo che non lasci morire la sua arte.  Aspetterà ancora un’estate e poi tirerà giù, forse per sempre, le serrande. Fonte: la Repubblica