DANIELE SEPE A VILLA ADA

sepeCapitan Capitone (al secolo risponde al nome di Daniele Sepe) e i Fratelli della Costa è un collettivo, o meglio una ciurma, che raccoglie le migliori lame di Napoli contemporanea. Tutto cominciò da un epico concerto in piazza Dante a Napoli a sostegno della cassa di resistenza operaia dei cassintegrati Fiat, coinvolgendo migliaia di persone in un concerto che è la fotografia di quello che accade oggi musicalmente in città. Mostrano le diverse anime musicali di una città ricca e prosperosa di note come Napoli: il rock, la canzone d’autore, il jazz, il funk, il punk, il reggae, il rap e di tutto di più. Due album alle spalle, Capitan Capitone e i Fratelli della Costa (con canzoni diventate un pezzo di storia della musica italiana, come Le Range Fellon o L’ammore ‘o vero), e Capitan Capitone e i Parenti della Sposa, che racconta del matrimonio di Capitan Capitone, che si sposa con una signorina di buona famiglia. E cosa può succedere in questo frangente? Avete presente “Indovina chi viene a cena” o “Miseria e Nobiltà”? Esattamente…. La downtown e la uptown, giustamente, entreranno in un colorito conflitto. Sul palco di Villa Ada incontra il mondo Daniele Sepe (sax), Andrea Tartaglia (Tartaglia Aneuro), Roberto Colella (La Maschera), Mario Insenga (Blue Stuff), Lavinia Mancusi, Alessandro Morlando (chitarra elettrica), Tommy De Paola (tastiere), Davide Afzal (basso), Pasquale De Paola (batteria), Enzo Rizzo (suoni&pernacchie). Fonte: Romatoday