LIBRERIA KOOB, SI PARLA DI “UN ANNO A ROVERE (1943-1944)”

COPERTINAIl 26 aprile 2018, h. 18:15, presso la libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano, si parla di “Un anno a Rovere (1943-1944)” a cura di Paolo Camiz, Ginevra Bentivoglio EditoriA. Intervengono Paolo Camiz e Biancamaria Frabotta. In questo volume è racchiusa la piccola grande storia di una famiglia ebrea che, fuggita da Roma una settimana dopo l’8 settembre 1943, si ritrova per dieci lunghi, gelidi mesi in un paesino sperduto tra le montagne abruzzesi, condividendo con la gente del luogo le paure e le difficoltà di un inverno reso ancor più duro dalla convivenza forzata con le truppe degli occupanti tedeschi e dai mitragliamenti degli aerei alleati. L’autore mescola sapientemente i ricordi personali con le pagine di un diario infantile e con le lettere che i genitori inviarono dopo la liberazione ai parenti sparsi per il mondo. Quella raccontata è un’avventura finita complessivamente bene, dalla quale emerge il rapporto difficile e intenso tra i membri di una borghesia cittadina, un borgo di contadini e dei soldati che combattono a malincuore un guerra che considerano ormai perduta. Un rapporto che ha indubbiamente segnato la vita di tutti i protagonisti, per i quali ha rappresentato un importante momento di crescita che ha lasciato un ricordo indelebile. Il libro è arricchito dalle fotografie dell’epoca di Vito Camiz e dai disegni che il piccolo Paolo fece nel suo diario.