MURO TORTO A UNA SOLA CORSIA

muro tortoDopo Salaria, Nomentana, Tangenziale est e altre strade ad alto scorrimento, come anche viale Cristoforo Colombo, tocca pure al Muro Torto. O meglio, già dalla serata di sabato il tratto di strada in direzione di piazzale Flaminio deve essere percorsa al massimo a 30 chilometri all’ora. Un provvedimento che è stato confermato anche ieri e per oggi. E se gli automobilisti per il momento hanno fatto solo caso, senza doversi incolonnare, alla lunga fila di segnali stradali che per circa 200 metri conduce al transennamento che riduce la carreggiata a una sola corsia, si teme che la situazione possa essere ben diversa visto anche il volume di traffico che il Muro Torto sostiene nei giorni feriali. Tutta colpa di un cedimento strutturale di una parte di cornicione di uno dei propilei all’ingresso di Villa Borghese, ispezionato dai vigili del fuoco dopo il ritrovamento di calcinacci sul marciapiede e sul muretto sottostanti che si affacciano proprio sul Muro Torto. Era già successo qualche mese fa dalla parte opposta sul muraglione che costeggia Porta del Popolo. Anche allora transenne e vigili urbani a guardia del marciapiede. Questa volta i pompieri hanno subito disposto l’isolamento dell’area con le classiche transenne arancioni, in attesa dell’inizio dei lavori di messa in sicurezza che, pioggia permettendo, potrebbero cominciare già oggi. Altrimenti gli inevitabili disagi per la circolazione stradale dureranno di più. Un altro duro colpo alla viabilità del centro, già normalmente congestionata anche nella zona di piazzale Flaminio, che si aggiunge alle altre difficoltà alla circolazione a causa delle buche. Fonte: Corriere della Sera