PIAZZALE FLAMINIO, IL SUK DELLA VERGOGNA

PIAZZALE FLAMINIOVestiti, ma anche libri usati, accessori per cellulari e cd, l’immancabile cianfrusaglia che attanaglia Roma, in ogni angolo, senza pudore. Un suk della vergogna che a piazzale Flaminio, cuore della città, lì dove si accede a piazza del Popolo, va avanti da anni. Ogni giorno decine di bancarelle: cianfrusaglie varie posizionate all’uscita della stazione in barba alle più banali norme di sicurezza. Dopo l’11 settembre il prefetto Achille Serra vietò le bancarelle nei pressi delle uscite di metro e ferrovie, ora che in giro per il mondo si susseguono attentati invece nessuno fa niente. E la domenica è sempre lo stesso – triste – spettacolo. Fonte: il Messaggero