IL 7 OTTOBRE 1959, IN UNA CLINICA DEI PARIOLI, MORIVA MARIO LANZA

lanzaIl cantante lirico Mario Lanza viene ricoverato d’urgenza per un malore presso la clinica romana Valle Giulia in via Giuseppe de Notaris ai Parioli, dove muore a soli 38 anni, il 7 ottobre 1959. La morte fu attribuita ad embolia polmonare, in quanto il cantante era affetto da una flebite agli arti inferiori (condizione predisponente), ma non fu eseguita un’autopsia ed il decesso, secondo alcuni autori, può essere ascrivibile alla tachiaritmia da tireotossicosi provocata dalle massicce dosi di gonadotropina corionica assunte dal cantante allo scopo di perdere peso. Mario Lanza, pseudonimo di Alfred Arnold Cocozza, è stato un tenore e attore statunitense di origine italiana dotato di un bell’aspetto e di una grande voce, in grado di interpretare svariati generi musicali. Con le sue interpretazioni, in particolare nel film Il grande Caruso (1951), ha avuto il merito di far conoscere e amare ai giovani la musica lirica; infatti molti furono coloro che intrapresero lo studio del canto lirico dopo aver ascoltato le sue interpretazioni. I suoi dischi sono ancor oggi oggetto di collezione da parte di molti intenditori.