PIAZZA SALERNO: C’ERA UNA VOLTA IL TEMPIO PRO CADUTI DI GUERRA

PIAZZA SALERNOLA CHIESA DI PIAZZA SALERNO

Ci troviamo a piazza Salerno. Quello che si vede, una volta si chiamava Tempio nazionale del perpetuo suffragio pro caduti di guerra: ora è la chiesa dei Sette santi fondatori. Nel 1920 fu posta la prima pietra della nuova chiesa dedicata ai Sette Santi Fondatori. La chiesa per un complesso di circostanze potè essere terminata soltanto nel 1926. La nuova chiesa, pur restando di proprietà delle suore, venne subito ufficiata dai Frati Servi di Maria della Comunità Generalizia di San Marcello al Corso. Il 26 maggio del 1935 il cardinale Marchetti Selvaggiani, per provvedere in modo migliore e più stabile al bene spirituale della popolazione, la erigeva in parrocchia e la affidava ai Frati Servi di Maria della Provincia Romana, con l’onere di costruire una nuova casa per le Suore nei pressi della parrocchia. Il giorno 8 settembre 1935 presente la madre generale e le suore compassioniste di Roma, il priore generale Raffaele Baldini benedisse solennemente la prima pietra del nuovo edificio destinato alle Suore, in via Alessandro Torlonia.