BLITZ ANTIDROGA, DICIOTTO ARRESTI (ANCHE A SAN LORENZO)

Controlli vigili Movida San LorenzoDiciotto pusher arrestati, mezzo chilo di droga sequestrata, 100 persone identificate. Si intensificano i controlli nei luoghi della movida romana. Nel weekend  blitz antidroga dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno portato all’arresto di 18 pusher scoperti in flagranza mentre spacciavano dosi di stupefacente in molte zone della Capitale. Tra le aree passate al setaccio il Centro, Termini, piazza Vittorio Emanuele II, San Lorenzo, Tiburtina, Torrevecchia e Montesacro. In manette sono finiti 7 cittadini italiani – cinque di Roma e due di Napoli – e 11 cittadini stranieri – uno di Capo Verde, due della Tunisia, uno del Senegal, uno del Gambia, uno della Nigeria, un albanese, due algerini, due marocchini – di età compresa tra i 17 e i 57 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine per precedenti di droga. Fermati in flagranza di reato, nel corso delle perquisizioni, i pusher sono stati trovati in possesso di cocaina, eroina, marijuana e hashish, per un totale di circa mezzo chilo di stupefacente già suddiviso in dosi e oltre 1.600 euro, ritenuto provento dello spaccio. I militari hanno anche identificato, e segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo, acquirenti, per lo più giovani e turisti. Dei 18 arrestati, uno è stato portato in carcere a Regina Coeli, due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, mentre gli altri sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo. Per tutti l’accusa è di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I militari hanno ritirato la patente di guida a 7 persone per guida in stato di ebbrezza, 2 delle quali, un 23enne romano e un 30enne peruviano, sono state anche denunciate per un alto livello alcolemico riscontrato all’alcoltest. I Carabinieri hanno denunciato un 57enne, della provincia di Nuoro, sorpreso in Lungotevere Testaccio nonostante fosse sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali con l’obbligo di permanenza nella sua abitazione in via Giulio Pasquati, zona Vigne Nuove, durante l’arco notturno. Infine in piazza Campo de’ Fiori, un 45enne romano, con precedenti, ha riconosciuto un Carabiniere libero dal servizio e in abiti civili e ha iniziato ad offenderlo e ad inveirgli contro. All’arrivo della pattuglia, richiesta per calmarlo, l’uomo, visibilmente ubriaco, ha opposto una violenta resistenza all’identificazione, aggredendo i Carabinieri e danneggiando l’autovettura di servizio. Il 45enne è stato poi bloccato e arrestato per violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni, minaccia e danneggiamento. I Carabinieri hanno riportato contusioni guaribili in pochi giorni. L’intensa attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma ha permesso di identificare oltre 100 persone e 80 veicoli. Fonte: il Messaggero